L’incredibile Milan di Stefano Pioli è già nella storia

30.11.2020 20:00 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
L’incredibile Milan di Stefano Pioli è già nella storia
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Scomodare mostri sacri del passato è sempre un esercizio complicato. I paragoni non sono mai semplici e toccare leggende come Arrigo Sacchi, Fabio Capello e Carlo Ancelotti può essere anche fastidioso, ma i numeri non mentono, nel bene e nel male. E cosa dicono i numeri del Milan attuale? Che la formazione di Stefano Pioli in campionato ad oggi è la migliore di sempre. Incredibile ma vero. L’andamento che sta avendo questo Milan non l’ha mai avuto in passato, nemmeno quando la rosa era stracolma di fuoriclasse.

RECORD. I rossoneri nell’era dei tre punti non hanno mai avuto 23 punti in classifica nelle prime 9 giornate, nemmeno nelle annate che hanno portato allo scudetto. Pioli ha battuto il precedente record nella stagione 2005/06 quando i rossoneri avevano ottenuto 22 punti dopo nove giornate. Addirittura nell’anno dell’ultimo scudetto 2010-11, il Milan aveva solamente 17 punti dopo nove turni. Dunque con umiltà e dedizione Pioli è già entrato nella storia del Milan con il miglior avvio di stagione in campionato, non era mai successo prima. E’ stato un 2020 incredibile, e nessuno in serie A ha avuto la media del Milan da gennaio ad oggi. In 41 gare complessive hanno conquistato ben 92 punti, per una media di 2.24 punti a partita. Il Milan è l’unica squadra in testa alla classifica nei top 5 campionati europei a non aver perso.

CAMBIO DI STRATEGIA. E pensare che la posizione di Stefano Pioli è stata in discussione per diversi mesi, quando il club aveva in mente di apportare una grande rivoluzione affidandosi a Ralf Rangnick. In questo caso la coesione del gruppo e i risultati hanno fatto cambiare idea alla dirigenza, con Gazidis in primis, a dimostrazione che il lavoro paga sempre. Ora le cose stanno funzionando e Pioli è uno dei maggiori artefici di questo Milan, ma come esclama spesso il mister: “Non è stato fatto ancora nulla”. L’annata è lunga e l’obiettivo è quello di entrare nelle prime quattro posizioni, sarebbe un altro grande e sorprendente risultato per Pioli.