LIVE MN - Pioli: "Ibra e Kjaer influenzati, difficile convocarli. Problemi per Krunic. Soddisfatto del mercato"

01.02.2020 14:05 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
LIVE MN - Pioli: "Ibra e Kjaer influenzati, difficile convocarli. Problemi per Krunic. Soddisfatto del mercato"
© foto di Stefano Fusco

14.07 Termina qui la conferenza stampa di Stefano Pioli.

Il Milan non sa battere i calci d'angolo?

"Non è vero. Non troviamo gol, ma cerchiamo di essere sempre più pericolosi e nelle ultime partite abbiamo sfiorato più volte il gol".

Voto al mercato del Milan? A centrocampo e in attacco siete corti?

"Sono soddisfatto, i voti non spetta a me darli. A centrocampo recupereremo Biglia, ho tante soluzioni e giocatori. Piatek è stato sostituito da Ibra".

Ultimamente sono arrivate diverse vittorie in rimonta

"Ho fatto capire ai nostri giocatori che abbiamo buone qualità, e che le squadre che si sanno compattare nelle difficoltà sanno arrivare alla vittoria. Vincendo poi arrivano più convinzioni. Ora però gennaio è finito e non conta più nulla, dobbiamo rimanere concentrati".

Il Milan non segna mai nel primo tempo, come lo spiega?

"È importante fare un gol in più, ma è vero che per le caratteristiche che abbiamo adesso andare in vantaggio sarebbe importante. Uno dei nostri obiettivi è quello di essere aggressivi e andare in vantaggio".

Fra i diffidati ci sono Conti, Musacchio e Romagnoli. È preoccupato in vista del derby?

"Kjaer domani non ci sarà, per il derby sarà disponibile. Dobbiamo rimanere concentrati sulla partita di domani"

Senza Ibra si va avanti col 442?

"Vedremo, abbiamo posizioni che possono cambiare. Non è il sistema di gioco che fa vincere, ma la qualità delle giocate".

Com'è stato il saluto con Piatek e Suso?

"Suso ci ha salutato con molta serenità dopo la partita di martedì sera. Krys non l'ho visto perché è andato via subito. Non abbiamo avuto problemi, ha lavorato sempre con grande professionalità".

Pensa alla Champions?

"È un Milan che sta vincendo tanto, adesso stiamo cercando di ottenere risultati migliori. La salita è molto faticosa e molto ripida, però sai che bel paesaggio se si arriva in alto? Dobbiamo giocare una partita molto attenta, lucida e dispendiosa".

Che problemi ci sono? Chi non sta bene?

"Kjaer e Zlatan hanno l'influenza da 2-3 giorni, sarà difficile convocarli. Abbiamo problemi anche con Krunic, vedrò se convocarlo stasera".

Rebic può ancora crescere? 

"Deve sempre ambire a migliorare e crescere, può ancora fare meglio nei tempi dei movimenti, quando prova a fare la giocata decisiva".

Siete in un buon momento di forma

"Dobbiamo continuare a lavorare per essere ancora più compatti, dobbiamo essere alti in concentrazione ed intensità. Le partite si vincono per un pallone recuperato e per un contrasto vinto".

Zlatan ha alzato l'asticella, si pensa alla Champions?

"Si pensa solo alla partita di domani, come se fosse la partita più importante".

Ci spieghi meglio cosa è successo con Paquetá?

"Non ci sono retroscena. Paquetá è un giocatore del Milan e deve lavorare bene, tanto e dare disponibilità totale. È un buonissimo giocatore come lo sono i suoi compagni, deve lavorare per farsi trovare pronto".

Cosa ha acquisito il Milan con questo mercato?

"Abbiamo inserito giocatori di spessore e di qualità, che ci hanno dato qualcosa in più dal punto di vista della personalità. Mi riferisco a Zlatan, a Kjaer e anche a Begovic. Abbiamo fatto gli inserimenti nei punti giusti".

Gli unici gol che abbiamo subito li abbiamo subiti a San Siro. Il Verona nelle ultime 11 partite ha sempre fatto gol

"Avversario che sta bene, Juric sta facendo un ottimo lavoro. Si presenterà con grande determinazione, è una squadra che corre tanto. Per noi è stata una settimana particolare, abbiamo più di un problema. Dobbiamo affrontare la partita con la giusta concentrazione".

Dal suo punto di vista tecnico un bilancio sul mercato di gennaio, il suo primo mercato al Milan

"Sono felice che sia finito. Abbiamo gestito bene questa situazione rimanendo concentrati sul nostro lavoro. Sono state fatte le cose che mi aspettavo, ora abbiamo un gruppo coeso e compatto".

Tra pochi minuti Stefano Pioli parlerà in conferenza stampa da Milanello, appuntamento fisso alla vigilia delle partite di campionato. Segui con MilanNews.it tutte le dichiarazioni dell'allenatore rossonero, sul nostro sito e sulla nostra app.