Mandzukic l'unica alternativa di spessore a Ibra: ma tutto passa dallo svedese

11.12.2019 20:00 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Mandzukic l'unica alternativa di spessore a Ibra: ma tutto passa dallo svedese

Il nome di Mario Mandzukic torna nelle cronache di mercato del Milan e viene fatto come soluzione secondaria qualora Zlatan Ibrahimovic dovesse dire di no all’offerta del Milan. Un nome che era già emerso sulle nostre pagine un mese e mezzo fa, perché rappresenta la tipologia di giocatore che i rossoneri cercano per rafforzare il proprio reparto offensivo. C’è stato un pourparler tra i due club, ma come già avvenuto nel recente passato, da via Aldo Rossi non hanno avviato l’affondo concreto. Perché la priorità rimane Ibrahimovic, ma è giusto che venga anche preparata un’altra opzione. Il che non vuol dire, in automatico, che Mandzukic sia qualcosa di più semplice rispetto alla tiritera dello svedese. Anzi, come dimostrato in estate, il centravanti croato – segnalato da Torino in buona condizioni – sceglierà con accortezza cosa fare a gennaio.

ALTERNATIVA VERA -  Inutile nascondersi dietro ad un dito: Mandzukic è la vera e reale alternativa a Ibrahimovic. Ogni altro profilo sarebbe da catalogare come riserva di Piatek. Qui si parla di un potenziale titolare, di uno pronto ad aprire il cranio dei compagni – esattamente come lo svedese – per farli rendere ancora di più, in allenamento e in gara. Perché la mentalità, a Mario, non è mai mancata e lo ha fatto capire anche in estate, quando non ha accettato di essere utilizzato come pedina di scambio per arrivare a Lukaku. Milano sarebbe una città nella quale gli piacerebbe vivere, ma ci sono dei dati oggettivi che andranno affrontati qualora le parti dovessero aprire l’una all’altra.

STIPENDIO E CONTRATTO -  Mandzukic ha uno stipendio da circa 6 milioni annui alla Juventus, e per accettare una decurtazione, chiederebbe almeno due anni di contratto a 4 milioni. Richieste comprensibili e che si dovrà capire se la proprietà del Milan avallerà o meno visto che si parla di un classe 1986. La Juventus, da quello che risulta, non si opporrebbe alla cessione del croato che le farebbe liberare di uno stipendio molto ingente da oltre 11 milioni lordi all’anno. Ma tutto passa da Ibra. Sempre e comunque.