Media punti da top allenatore, entusiasmo e fiducia: le 100 panchine di Pioli da tecnico del Milan

24.10.2021 16:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Media punti da top allenatore, entusiasmo e fiducia: le 100 panchine di Pioli da tecnico del Milan
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Quella di ieri sera contro il Bologna è stata una serata speciale per Stefano Pioli: dopo circa due anni dall'inizio della sua avventura rossonera ha raggiunto il traguardo delle 100 panchine da allenatore del Milan. Due anni in cui i giocatori e la squadra sono cresciuti insieme al proprio Mister, creando un gruppo coeso e affiatato. Pioli, arrivato tra lo scetticismo generale al posto dell'esonerato Giampaolo, ha portato a Milanello entusiasmo, voglia di vincere e un gioco moderno e divertente. Squadra e dirigenza sono in perfetta sintonia con il tecnico emiliano, i risultati e i numeri sono assolutamente dalla sua parte.

TRA I PIÙ GRANDI - Cento partite sulla panchina rossonera: 58 vittorie, 23 pareggi e 19 sconfitte. La media punti è altissima: 1.97 a partita. Per capirci, Ancelotti è a 1.94, Allegri a 1.81, Montella a 1.75, Gattuso a 1.73 (sono state prese in considerazione tutte le partite sulla panchina del Milan di questi allenatori, dati Transfermarkt). Dopo una stagione 19/20 chiusa al sesto posto e segnata dal covid, dal lockdown, dalle voci su Rangnick e tante altre difficoltà, l'anno scorso il Milan di Pioli ha chiuso in seconda posizione, qualificandosi finalmente in Champions League dopo sette lunghi anni. E anche quest'anno il cammino in Serie A è cominciato nel migliore dei modi: 8 vittorie e 1 pareggio in 9 giornate, offrendo un gioco entusiasmante ed offensivo, dovendo sempre far fronte ad un'emergenza infortuni terrificante. In queste 100 partite la squadra ha segnato 202 reti, che vuole dire poco più di 2 gol fatti a partita. La sterilità offensiva che ha caratterizzato le ultime, tristi stagioni sembra ormai un ricordo.

FUTURO - Il contratto di Pioli scadrà al termine della stagione, ma sia l'allenatore: "Nella mia testa il rapporto che ho creato col club, con i miei giocatori e con l’ambiente Milan non ha scadenza. Abbiamo le stesse ambizioni, la stessa voglia di ottenere il massimo da ogni partita", che la dirigenza: "Complimenti per le 100 panchine, tutte di alto livello e sta facendo un lavoro grandioso" - ha detto ieri sera il DS Massara a Sky Sport - "Siamo molto contenti, c'è grande sintonia e condivisione reciproca nel proseguire questo percorso e siamo convinti che proseguiremo ancora a lungo con lui" hanno le idee chiare. Stando alle dichiarazioni dei protagonisti l'eventuale rinnovo è solo una formalità, la volontà di proseguire insieme è forte e soprattutto reciproca. Il Milan vuole tenersi stretto Pioli, uno degli artefici principali del rilancio e della rinascita sportiva del club rossonero.