Milan, il tempo stringe. Oltre Maldini e Massara devono rinnovare anche Leao e Bennacer. Fra 11 giorni si ricomincia

23.06.2022 14:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Milan, il tempo stringe. Oltre Maldini e Massara devono rinnovare anche Leao e Bennacer. Fra 11 giorni si ricomincia
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

È passato un mese esatto dalla festa scudetto. I ricordi del pullman del Milan in giro per le strade del capoluogo lombardo sono ancora ben impressi nelle menti di tutti i tifosi che hanno assistito allo spettacolo. Un mese intenso in cui il club è passato da Elliot a RedBird Un mese in cui si è parlato tanto di calciomercato e dei rinnovi di Paolo Maldini, Frederic Massara e di alcuni giocatori chiave. Nemmeno il tempo – o quasi – di rilassarsi e di godersi un successo che in casa Diavolo mancava da 11 anni, che bisogna ripartire. Fra 11 giorni, lunedì 4 luglio, si riparte. La stagione 2022/2023 inizierà ufficialmente per il Milan con i primi giorni di ritiro a Milanello. Il tempo stringe e bisogna fare al più presto chiarezza dal punto di vista dei su citati rinnovi.

LE QUESTIONI MALDINI E MASSARA

L’aria intorno Casa Milan è sempre più rovente perché i due dirigenti, come ben sappiamo, fra una sola settimana andranno a scadenza e saranno senza contratto. Dopo la vittoria dello scudetto sarebbe molto sorprendente se l’ex capitano e il suo braccio destro non rinnovassero l’accordo con i rossoneri. C’è da proseguire il percorso di crescita iniziato dal Milan a partire dalla gestione di Stefano Pioli in avanti. Maldini e Massara non sono solo due dirigenti, ma ormai sono dei punti di riferimento per i tifosi, che li vedono come garanzie per il futuro prossimo. La sensazione è che alla fine proprietà e dirigenza si verranno incontro e il rinnovo si farà. Però non c’è più molto tempo per temporeggiare dato che le dirette avversarie stanno viaggiando forte sul mercato.

LEAO E BENNACER

Gerry Cardinale, nuovo numero 1 rossonero, ha dettato le linee guida quando ha firmato l’accordo con Elliot per il passaggio di consegne, ossia quelle di continuare con l’attuale management sportivo e con gli attuali giocatori, i campioni d’Italia. Allora ecco che il pensiero corre subito a due pilastri del Milan di Pioli, Rafael Leao e Ismael Bennacer. Sia il portoghese che l’algerino si trovano a due anni di scadenza di contratto. Il loro accordo infatti scadrà a giugno 2024. Quando i giocatori arrivano in questa fase iniziano a diventare ‘pericolosi’, e il rischio di doverli svendere per non perderli poi a zero aumenta. Non appena si sbloccheranno le questioni Maldini e Massara, ecco che i rinnovi dei giocatori verranno perfezionati, perché comunque i discorsi sono già ben avviati. Discorso a parte va fatto per Ibrahimovic. Lo svedese sarà fuori fino a gennaio 2023, e per lui ci sarà un accordo particolare in base alle su condizioni fisiche.