Milan, in attacco la coperta è corta: i rossoneri a Napoli si affideranno ancora a Giroud

03.03.2022 14:00 di Antonio Tiziano Palmieri   vedi letture
Milan, in attacco la coperta è corta: i rossoneri a Napoli si affideranno ancora a Giroud
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Fuori Pietro Pellegri e dentro Marko Lazetic. Questo è quanto fatto dal Milan nel mercato di gennaio per quel che riguarda l’attacco. I rossoneri di Stefano Pioli, da più di un mese a questa parte, precisamente dal 23 gennaio (ossia da quando Zlatan Ibrahimovic si è fatto male contro la Juventus), davanti hanno la coperta cortissima. Il solo Olivier Giroud sta tenendo a galla l’attacco del Diavolo dato che non ci sono alternative. L’umore dei tifosi sotto questo punto di vista non è dei migliori ma non bisogna piangersi addosso perché i ragazzi di Pioli hanno più volte dimostrato di saper tirarsi fuori dalle difficoltà.

A NAPOLI GIROUD TITOLARE. SI SPERA DI RECUPERARE IBRA

Pioli non ha mai cercato scuse né sugli infortuni e né sull’immobilismo sul mercato, va avanti lo stesso per la sua strada allenando chi ha a disposizione e continuando a fare di necessità virtù. I meriti della crescita della squadra in queste ultime due stagioni sono in gran parte i suoi. Pioli va avanti lo stesso senza battere ciglio. Domenica ci sarà la partita spartiacque per il campionato: la trasferta di Napoli contro la squadra di Luciano Spalletti. In vista del big match, i rossoneri si affideranno sicuramente a Giroud dal primo minuto. Il francese, 10 marcature stagionali complessive, è ancora a caccia del primo gol lontano da San Siro. E Ibrahimovic? Lo svedese ieri ha svolto ancora del lavoro personalizzato a Milanello, ma lo staff medico rossonero spera di poterlo ‘sistemare’ per far si che sia disponibile. Le alternative ai due non sono credibili. Lazetic è un 2004 e non ha ancora fatto un minuto con la nuova maglia, mentre Ante Rebic non sta attraversando un grande periodo di forma, ma comunque gioca sulla parte sinistra della trequarti perché Rafael Leao non può giocare ogni singolo minuto di tutte le partite. L’obiettivo di domenica è vincere e nonostante le difficoltà, Pioli cercherà di spronare la squadra per tentare di ottenere i 3 punti.