Milan, Pioli e Ibra hanno rivalutato (in parte) la rosa: chi cresce tra i rossoneri

27.03.2020 20:00 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Milan, Pioli e Ibra hanno rivalutato (in parte) la rosa: chi cresce tra i rossoneri

La pausa forzata del calcio mondiale permette di ragionare a bocce ferme sulle valutazioni dei calciatori del Milan. Dall'arrivo di Pioli prima e Ibrahimovic poi, il valore di diversi protagonisti della stagione rossonera si è alzato. Dalla difesa all'attacco, numerosi uomini a disposizione del tecnico emiliano hanno incrementato la valutazione rispetto alla scorsa estate. Da Theo Hernandez a Rebic, da chi si poteva immaginare che potesse essere una delle sorprese annunciate di quest'annata a chi si è rivelato un innesto prezioso. Vediamoli nel dettaglio, in ordine di ruolo.

THEO HERNANDEZ - Sembravano davvero tanti i 20 milioni spesi sull'unghia dal Milan per acquistare Theo Hernandez in estate, a maggior ragione considerando che al momento dell'acquisto del laterale del Real Madrid il club rossonero aveva in rosa tre terzini sinistri: Rodriguez, Laxalt e Strinic. Il classe 1997, invece, nonostante un infortunio alla caviglia che lo ha frenato durante l'estate, si è ritagliato un ruolo sempre più importante, soprattutto dall'arrivo di Pioli, scoprendosi anche goleador: ora Theo è addirittura secondo in classifica marcatori.
VALUTAZIONE ATTUALE: CIRCA 45 MILIONI

BENNACER - Tra i giovani più talentuosi della stagione 2018-19 di Serie A c'era Ismael Bennacer. Il Milan ha deciso di puntare su di lui come regista davanti alla difesa, investendo 16 milioni di euro. Dopo un inizio un po' difficoltoso, a livello di ambientamento in una grande, l'algerino ha tirato fuori la propria personalità e, in seguito al passaggio al 4-2-3-1 è cresciuto nel livello delle prestazioni. Unica pecca restano le ammonizioni, già 12 in 20 partite di campionato.
VALUTAZIONE ATTUALE: CIRCA 20 MILIONI

CASTILLEJO - Dall'arrivo di Pioli, Samuel Castillejo ha avuto un'impennata nel rendimento, anche e soprattutto grazie al fatto di aver avuto più continuità con l'accantonamento di Suso dalle scelte iniziali. La partenza dell'ex numero 8 rossonero verso Siviglia, poi, ha spianato la strada a Casti, che ha dimostrato di poter giocare come esterno di centrocampo, avendo sì meno qualità di Suso, ma molto più spirito di abnegazione. All'inizio della stagione il suo valore era di poco superiore ai 10 milioni, mentre ad ora è cresciuto.
VALUTAZIONE ATTUALE: CIRCA 15 MILIONI

REBIC - Arrivato dall'Eintracht Francoforte sul gong del calciomercato estivo in uno scambio di prestiti biennali nell'affare che ha portato Andrè Silva a fare il percorso inverso, Ante Rebic è sembrato letteralmente un pesce fuor d'acqua fino all'arrivo di Zlatan Ibrahimovic e al conseguente cambio modulo operato da Pioli. A partire dal 2020, invece, il rendimento del croato ha avuto un'impennata sia in termini di prestazioni che in termini realizzativi, con 6 gol segnati nelle ultime 8 partite di campionato. La Fiorentina, però detiene un diritto del 50% sulla futura rivendita di Rebic. Il club tedesco, perciò, per lasciarlo partire vorrebbe 35 milioni di euro. Se ne riparlerà nella prossima stagione.
VALUTAZIONE ATTUALE: CIRCA 25 MILIONI