Orsato, rieccoci! La posta in palio è alta. Tra presunzione e spocchia: Rocchi, è la decisione giusta?

04.03.2022 14:00 di Gianluigi Torre Twitter:    vedi letture
Orsato, rieccoci! La posta in palio è alta. Tra presunzione e spocchia: Rocchi, è la decisione giusta?
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nella mattinata di ieri è stata resa nota la squadra arbitrale che dirigerà Napoli-Milan: il big match di questa giornata di Serie A è stato affidato a Daniele Orsato. Una gara importante, soprattutto per la posta in palio, affidata ad un arbitro che, recentemente, ha messo in mostra qualche difficoltà di troppo, difendendo anche le sue scelte con superficialità e presunzione. Oltre ad Orsato, al VAR è stato designato anche Paolo Valeri. 

Con Orsato i rossoneri non hanno un grandissimo storico: sono solamente due le vittorie nelle ultime 16 partite del Milan arbitrate da Daniele Orsato. Il fischietto della sezione di Schio, inoltre, ha arbitrato solamente una volta un incrocio tra Milan e Napoli, a San Siro, il 23 novembre 2019, con il risultato finale di 1-1. Ma andiamo ad osservare quelle che sono state le ultime partite del club rossonero con Orsato come fischietto del match, grazie ad un'analisi del nostro redattore Manuel Del Vecchio:

LAZIO - L'ultimo incrocio fra i rossoneri e il fischietto di Schio, avvenuto nell'ultimo campionato in Lazio-Milan del 26 aprile 2021, vide Orsato decisivo in negativo. L'arbitro veneto si rese protagonista di una decisione sicuramente discutibile che indirizzò irrimediabilmente la partita: il 2-0 segnato da Correa fu evidentemente viziato da un brutto fallo di Lucas Leiva su Calhanoglu ad inizio azione a centrocampo. Il direttore di gara invece non segnalò nulla e convalidò il gol, prima di essere richiamato ad un'OFR dal VAR Mazzoleni. Orsato si dimostrò contrariato e quasi scocciato per la chiamata, impeccabile, del collega, e non fece nulla per nasconderlo: l'OFR durò undici secondi di numero, e al termine della revisione del replay si lesse chiaramente il labiale dell'arbitro indirizzato alla sala VAR: "Ma cosa mi hai segnalato?". Tanta presunzione e spocchia che portarono infine Orsato a convalidare il gol, prendendo così una topica clamorosa. 

SAMPDORIA - Non solo Lazio-Milan, i rossoneri furono sfortunati con l'arbitro di Montecchio Maggiore anche durante una trasferta a Genova contro la Sampdoria: 30 marzo 2019, la Samp di Giampaolo vince a Marassi contro i rossoneri di Rino Gattuso grazie ad un gol di Defrel (errore marchiano di Donnarumma). Enormi polemiche a fine partita per un intervento sconsiderato di Murru: Bakayoko serve in profondità Piatek che entra in area, salvo poi essere atterrato dal difensore doriano che in scivolata travolge il centravanti polacco da dietro. Dalla sala VAR Doveri richiama Orsato all'OFR, ma il risultato è lo stesso di Lazio-Milan. Il direttore di gara evidentemente mal digerisce le correzioni dei colleghi e anche in questo caso non cambia idea: niente rigore.

In quel di Napoli, ovviamente, non possono mancare le lamentele per la coppia Orsato-Valeri, la stessa di quel famoso Inter-Juventus finito 3-2 e con la mancata espulsione di Pjanic, che decise così le sorti dello scudetto. Siamo sicuri, quindi, che il designatore Rocchi abbia preso la decisione giusta?