Pobega vs Inter con spirito da Milan. La sua crescita continua e Pioli lo aspetta

15.03.2022 18:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Pobega vs Inter con spirito da Milan. La sua crescita continua e Pioli lo aspetta
© foto di www.imagephotoagency.it

Di Torino-Inter non interessava solo il risultato. Gli occhi del mondo milanista erano puntati anche su tre calciatori che, con più o meno intensità, sono stati nel tempo accostati al Milan: Gleison Bremer, Tommaso Pobega e Andrea Belotti. Tra questi, colui che con molta molta probabilità vestirà rossonero l'anno prossimo è l'attuale numero 4 granata.

Prestazione di livello
Contro l'Inter, Pobega ha messo in mostra le qualità che di lui si conoscevano. Sostanza e vigore, intensità e ritmo: la sua prestazione è stata senza dubbio positiva. Dal punto di vista statistico, il numero 4 ha vinto 6 contrasti su 8 tentati, ingaggiando diversi duelli con gli avversari (5 scontri aerei vinti) e combattendo pallone su pallone, come se - per lui - fosse già in clima derby. Resta discreta la sua gara dal punto di vista tecnico: sulla qualità delle giocate ci si deve lavorare, ma a livello di posizionamento e di presenza in campo il livello di Pobega è già di valore.

In attesa del ritorno al Milan
D'altronde, il prestito al Torino andava proprio in questa direzione: Pobega può e deve crescere ancora e Juric, per modulo e caratteristiche naturali, era ed è il mentore perfetto per la sua maturazione. Il tutto in attesa del ritorno al Milan. In estate, infatti, il classe 1999 rientrerà dal prestito e verrà integrato nella rosa di Stefano Pioli, sia per necessità di lista (italiano + prodotto del settore giovanile rossonero) che per considerazioni tecniche: l'utilizzo di Pobega in una mediana a 2, nel ruolo di trequartista atipico o in quello di mezzala potrebbe essere un'interessante opzione per la prossima stagione.