Problemi gioco, ma non solo: è un Milan molle e senz’anima. E qui i concetti non c’entrano

22.09.2019 12:00 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di ALBERTO LINGRIA
Problemi gioco, ma non solo: è un Milan molle e senz’anima. E qui i concetti non c’entrano

Una sconfitta totale. Così l’ha definita (giustamente) La Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina. In effetti, il Milan è stato sovrastato sotto ogni aspetto. Sul piano tecnico (un solo tiro nello specchio della porta) e tattico, ma anche su quello agonistico. E qui il gioco non c’entra.

CHE DISATTENZIONE - Grave, molto grave. Un Milan molle, sbadato. Basta guardare la punizione che ha portato al vantaggio interista: Sensi e Brozovic hanno avuto tutto il tempo di discutere e passarsi il pallone. Il croato ha controllato indisturbato, nessun milanista ha accorciato per impedirgli di calciare. Inammissibile, commenta la Gazzetta. In questo caso, le idee e i concetti tanto cari a Giampaolo non c’entrano: il problema è l’atteggiamento.

SENZ’ANIMA - Un Milan poco cattivo, senza mordente. Il rientro svagato dei rossoneri nella ripresa ha permesso ai cugini di catapultarsi immediatamente nell’area avversaria, fino alla rete del meritato vantaggio. E la reazione, ovviamente, non si è vista. Insomma, una squadra senz’anima (e gioco): a Giampaolo il compito di raddrizzare la situazione. Alla svelta.