Szoboszlai-Milan, arriva anche l'assist dell'agente. I rossoneri hanno due assi nella manica

17.05.2020 20:00 di Matteo Calcagni Twitter:    vedi letture
Szoboszlai-Milan, arriva anche l'assist dell'agente. I rossoneri hanno due assi nella manica
MilanNews.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

"Alla fine della storia la scelta viene fatta dal giocatore. Nella mia idea sia il calcio italiano può essere una buona destinazione. Se il tempo è quello giusto, la Serie A è una delle scelte più probabili, ovviamente". Così Matyas Esterhazy, agente di Dominik Szoboszlai, si è espresso ai microfoni di Tuttomercatoweb. Il giocatore è stato accostato anche a Lazio e Napoli, ma l'apertura al Milan sembra evidente, considerando anche alla mezza "ammissione" del calciatore a fine aprile: "L'interessamento del Milan? Se dovesse andare in porto significa che era destino".

DUE ASSI NELLA MANICA - Il Milan attualmente sta lavorando per abbassare le richieste del Salisburgo, club che ovviamente non vorrà svendere il proprio gioiellino. L'emergenza Coronavirus potrebbe rivedere le pretese degli austriaci, ma è indubbio che il Diavolo dovrà sborsare almeno 20 milioni di euro. Le carte da giocare a favore dei rossoneri, tuttavia, sono ben due: la prima è ovviamente la (ormai probabile) presenza di Ralf Rangnick, legato a doppio filo alla Red Bull, proprietaria del Salisburgo; la seconda legata alle necessità del ragazzo. Perché scegliere il Milan e non una big europea che gioca la Champions? La risposta l'ha data, tra le linee, lo stesso Esterhazy.

L'IMPORTANZA DEL PROGETTO - "Per noi giocare tanto è una necessità. Sceglieremo il progetto per migliorare il più possibile, secondo me Dominik ha la possibilità di essere uno dei migliori giocatori d’Europa nel suo ruolo". Queste le altre dichiarazioni del procuratore a Tuttomercatoweb. Non è da escludere che i top club si siano interessati all'ungherese, ma quali sarebbero le prospettive in una squadra come il Real Madrid o il Manchester United? Difficile che un classe 2000 possa avere la certezza del posto in questi contesti, ma anche al Napoli o alla Lazio, dove le mediane sono piuttosto strutturate. Il Milan dovrà ricostruire da zero (o quasi) il proprio centrocampo, di conseguenza Szoboszlai sarebbe da subito una primissima scelta, considerando anche la predilezione di Rangnick per i giovani.