Torna, Maignan...

19.01.2023 14:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Torna, Maignan...
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Questa non è una notizia. Più che altro è una speranza, i cui tempi di realizzazione restano tuttora indefiniti. Torna presto, Mike Maignan… Il Milan ha bisogno di te.

Non ce ne voglia Tătărușanu, che, grosso modo, ha difeso efficacemente i pali - letteralmente parlando - della porta rossonera, ma Maignan è di un’altra categoria, di un altro peso, di un’altra sostanza, di un’altra caratura e senza di lui il Milan è molto più debole.

Sia chiaro: l’assenza di Maignan non è alibi per l’umiliante sconfitta subita in Supercoppa, ma è certamente tra i motivi per cui il Milan post Scudetto 2021-2022 sta facendo così tanta fatica ad essere la squadra solida e compatta ammirata costantemente fino allo scorso 22 maggio. Maignan, d'altronde, conferisce a Calabria e compagni estrema sicurezza fra i pali, è garanzia per una difesa in crisi d’identità anche nei singoli, è chiave tattica in fase di possesso palla, con una propensione alla regia con il lancio lungo che mette in crisi il pressing alto delle difese avversarie e che, pensando per esempio alle difficoltà in uscita del Milan contro l’Inter, sarebbe risultata arma fondamentale. Maignan è insostituibile per questo Milan e tutti i compagni, in maniera più o meno esplicita, lo hanno messo. Con lui il Milan è decisamente più forte.

Magnain, però, non c’è. E, al momento, non si sa per quanto ancora non ci sarà. La sua ultima partita ufficiale con il Milan risale a quattro mesi fa (Milan-Napoli del 18 settembre 2022); pochi giorni dopo subì con la Francia la lesione del muscolo gemello mediale del polpaccio sinistro, puntando poi al rientro nella gara contro il Monza di un mese più tardi (22 ottobre 2002), mai avvenuto per una ricaduta allo stesso polpaccio. L’obiettivo del francese era quello di tornare nel 2023, sfruttando la sosta per recuperare con calma e con zero rischi; dopo i primi due allenamenti svolti in parte con il gruppo nel ritiro invernale di Dubai, però, Maignan si è fermato di nuovo a causa della non completa cicatrizzazione della lesione muscolare al polpaccio ed è tuttora fermo ai box. Lucas Chevalier, portiere prodigio del Lille, ha rilasciato un'intervista in esclusiva ai microfoni di Milannews.it, soffermandosi sui lunghi tempi di recupero dell'amico e collega francese: "Già al Lille aveva spesso avuto questi piccoli fastidi ma questo è un infortunio più serio. So che lui aveva provato a recuperare in fretta dopo l'infortunio, forzando, forzando... Però adesso sta dimostrando di essere un grande professionista, senza correre altri rischi di ulteriori ricadute. Deve avere pazienza ma tornerà al top, nessun problema". 

La stagione del Milan è in grave crisi ed è fondamentale che uno tra i portieri più forti del mondo - in tutto e per tutto - ritorni al più presto per ridare slancio morale, tecnico e tattico ad un Milan di Pioli mai così in difficoltà mentale, tecnica e tattica.