Trentotto anni e non sentirli, Ibrahimovic si allena per farsi trovare pronto

09.04.2020 17:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Trentotto anni e non sentirli, Ibrahimovic si allena per farsi trovare pronto

In seguito alla chiusura di Milanello e alla conseguente sospensione degli allenamenti legata all’emergenza Coronavirus, Zlatan Ibrahimovic è stato un dei primi giocatori rossoneri a lasciare l’Italia, con le dovute precauzioni e senza mettere a rischio la salute di nessuno, e tornare dalla sua famiglia.

CON LA FAMIGLIA - Ibra al momento è in Svezia da circa un mese ed è in compagnia di sua moglie Helena e i due figli Maximilian e Vincent. Il numero 21 del Milan non è rimasto con le mani in mano e circa tre settimane fa ha lanciato la campagna di beneficenza “Kick the Virus away!”, donando 100mila euro e invitando i suoi colleghi a fare altrettanto. Zlatan inevitabilmente non riesce a staccarsi dal pallone ed ama il suo lavoro: dopo qualche sfida di palleggi con Pogba via social Ibra oggi è tornato ad allenarsi in modo serio, in un campo vero e proprio. In Svezia attualmente non ci sono norme stringenti come in Italia e allora il gigante di Malmö ne ha approfittato per tenersi in forma nel centro sportivo, che rimane comunque chiuso al pubblico e ai media, dell’Hammarby, club di cui detiene il 25% delle quote.

IN CAMPO - Il DS della squadra svedese, Jesper Jansson ha raccontato: "Zlatan era a casa a Stoccolma con la sua famiglia e sentiva di voler toccare di nuovo la palla. Da lunedì ricominceremo a lavorare in gruppo, naturalmente anche Zlatan è il benvenuto per allenarsi con noi". L’obiettivo di Ibra è quello di farsi trovare in perfetta forma fisica qualora fosse richiamato in Italia dal Milan per un’eventuale ripresa della Serie A, al momento rimandata a data da destinarsi. Proprio come quest’inverno, al termine del campionato americano e prima del suo arrivo in rossonero, il possente centravanti non ha perso tempo per non rischiare di arrivare impreparato a Milanello. La situazione è sicuramente surreale e senza precedenti, ma Ibrahimovic sta facendo di tutto per mantenere intatta la sua nomea di professionista esemplare.

IL MESSAGGIO - Il 3 ottobre 2020 compirà 39 anni ma la mentalità e la voglia sono le stesse di 10 anni fa, le stesse che gli hanno permesso di diventare uno dei giocatori più forti e vincenti della storia del calcio moderno. Zlatan sa benissimo, e lo ha dimostrato anche in questo spezzone di campionato in rossonero, che il suo fisico non è lo stesso di un decennio fa e si regola di conseguenza: dove non arriva con la forza usa intelligenza e capacità di gestirsi. Non gli piace molto parlare e se vuole dimostrare qualcosa lo fa con i fatti, e anche in questo caso il messaggio è chiaro: Zlatan non molla di un centimetro.