Tuttosport - Colombo, il vice-Ibra cresce in casa: l’attaccante farà parte della prima squadra

08.09.2020 12:00 di Pietro Andrigo   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tuttosport - Colombo, il vice-Ibra cresce in casa: l’attaccante farà parte della prima squadra

La seconda parte di stagione rossonera non è solo coincisa con una crescita della squadra e dei risultati ma anche con la grande fiducia concessa da Stefano Pioli ai giovani talenti rossoneri. Da qualche stagione, infatti, il glorioso nome del Milan è accostato con regolarità ad un progetto fatto di giocatori under 24, di prospettiva ma già pronti ad essere decisivi. Insieme a quest'ultimi non mancano elementi di esperienza, vedi Ibrahimovic e Kjaer, ma anche giovani prodotti del settore giovanile come Maldini e Colombo. Quest’ultimo, in particolare, nelle ultime ore è stato descritto come possibile vice-Ibrahimovic e secondo quanto riporta l’edizione odierna di Tuttosport questa ipotesi starebbe prendendo sempre più spazio nei pensieri della dirigenza rossonera. 

GRANDI ASPETTATIVE - Se il giocatore è stato aggregato, da qualche mese, in prima squadra è segno tangibile delle grandi aspettative che la dirigenza rossonera nutre nei suoi confronti. Il recente rinnovo con il Milan fino al 2024 ne è quindi l’ufficiale conferma. Colombo è uno degli ultimi regali della premiata ditta Galli-Bianchessi che, per anni, ha regalato al settore giovanile rossonero giocatori importanti come Donnarumma. Tra allievi e Primavera Colombo ha segnato a raffica, dimostrando le sue grandi qualità e la sua nomea di spietato bomber da area di rigore. La formazione di mister Giunti, tuttavia, potrebbe vederlo sempre meno tra i propri ranghi in quanto le buone prestazioni e la relativa emergenza nell’attacco rossonero lo eleggono, almeno per le prossima settimane, come vice Ibrahimovic.

NIENTE FRETTA - Il peso delle aspettative, tuttavia, non deve essere eccessivo: il ragazzo è un classe 2002, senza dubbio dotato di grandi doti fisiche ma ancora atteso da una crescita mentale importante.In questo senso, quindi, non è escluso che la dirigenza rossonera valuti occasioni di mercato last minute per l’attacco sia per esigenze numeriche sia per togliere pressione al giovanissimo attaccante rossonero.  Il ragazzo sembra avere la testa sulle spalle e il grande gol al Monza non sembra aver cambiato il suo pensiero: il posto al Milan vuole meritarselo e guadagnarselo con concentrazione duro lavoro.