Tuttosport - Pioli, rabbia e orgoglio dopo il pari contro la Juventus

14.02.2020 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Tuttosport - Pioli, rabbia e orgoglio dopo il pari contro la Juventus

Se Paolo Maldini, direttore dell’area tecnica del Milan, non ha voluto commentare gli episodi arbitrali, Stefano Pioli ha criticato parecchio l'arbitraggio di Valeri nella semifinale di andata di Coppa Italia di ieri contro la Juventus. Nonostante ciò, il tecnico milanista si è detto però anche molto soddisfatto dalla prestazione dei suoi ragazzi che hanno giocato meglio dei bianconeri. 

GRANDE PRESTAZIONE - Come riferisce Tuttosport questa mattina, l'umore di Pioli nel post-partita era piuttosto contrastante in quanto da una parte era furioso per gli episodi arbitrali, mentre dall'altra era orgoglioso per la prova del suo Milan. Queste le sue parole sulla prestazione della squadra milanista: "Avevo chiesto ai ragazzi di uscire senza rimpianti, dando il massimo. Io sono molto orgoglioso della prestazione che abbiamo fatto, meritavamo un risultato diverso. Ci prepareremo per fare meglio nella gara di ritorno. Adesso dobbiamo pensare alla partita contro il Torino di lunedì, che per noi è molto importante. Ma sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto".

CRITICHE A VALERI - Parole molto più dure, invece, quelle rivolte a Valeri e al suo arbitraggio: "Mi sono arrabbiato perché c’era un fallo su Ibrahimovic a inizio azione - ha continuato Pioli nel post-partita -. Se Valeri lo avesse fischiato, non ci sarebbe stata l’azione della Juventus che ha portato al rigore. Alla riunione con gli arbitri fecero vedere l’episodio di Cagliari-Brescia e ci dissero che non era rigore. E credo che la situazione sia la stessa. Calabria non poteva tagliarsi il braccio, non vede la palla, è stato colpito prima che ricadesse. Un giocatore non può scomparire in una situazione simile. Penalizzato dall’arbitraggio? Mi sento orgoglioso della squadra, meno di altre cose".