Umiltà e voglia di crescere: ecco Bennacer, il centrocampista che piace al Milan

04.07.2019 14:30 di Daniel Speranza   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Umiltà e voglia di crescere: ecco Bennacer, il centrocampista che piace al Milan

Il Milan ed Ismaël Bennacer, una trattativa nata nell’ultime ore ma che procede per la giusta strada. Milan ed Empoli hanno un ottimo rapporto, rafforzato anche dall’affare Krunic. Ma chi è Bennacer? Andiamo ad analizzare la sua vita e la sua carriera.

Ismaël nasce ad Arles, in Francia, il primo Dicembre del 1997. È di origine marocchine e nonostante sia nato in Francia ha deciso di giocare per la nazionale Algerina.

GLI INIZI - Ismaël Inizia a giocare a calcio nelle giovanili della squadra della sua città natale, l’Arles - Avignon. Entra poi a far parte della squadra B, militante nello Championnat de France amateur 2, il quinto livello del calcio francese, collezionando 16 presenze in due stagioni. Nel gennaio 2015 debutta in prima squadra in Coppa di Francia nella sconfitta per 2-1 contro il Red Star nella quale segna l'unico gol degli ospiti. Sei giorni dopo fa il suo esordio anche in campionato, pareggiando 1-1 in trasferta contro l'Orléans. Conclude la stagione con 7 presenze in prima squadra, un gol e due assist.

ANDATA E RITORNO - Nell’estate 2015 viene acquistato dall’Arsenal, che lo inserisce immediatamente nella sua rosa Under 23, rosa che partecipa anche alla UEFA Youth League. L'esordio in prima squadra di Ismaël avviene il 27 ottobre nella sconfitta per 3-0 sul campo dello Sheffield Weds in Coppa di Lega. La sua esperienza all’Arsenal, tra le varie rose e le varie competizioni si conclude con un totale di 33 presenze, due gol e due assist. Non entusiasma. Meno di due anni dopo, Il 31 gennaio 2017, durante l’ultimo giorno di calciomercato invernale, passa in prestito al Tours, in Ligue 2, seconda lega francese. Debutta il 3 febbraio, entrando al 70' dell'1-1 in trasferta contro lo Stade Reims in una partita di campionato. Il 14 aprile segna per la prima volta in carriera, realizzando il 2-1 che rimonta la sfida interna di Ligue 2 contro il Sochaux, vinta poi per 3-1. Chiude la sua nuova esperienza in Francia totalizzando 16 presenze, una rete e due assist, mantenendo quella che è la sua media realizzativa. 

L’AVVENTURA ITALIANA - Dopo il rientro dal prestito, il 21 agosto i Gunners lo cedono a titolo definitivo per un milione di euro all'Empoli, in Serie B con il quale firma un contratto quadriennale. Debutta con i toscani il 26 agosto, alla prima di campionato, partita pareggiata per 1-1 sul campo della Ternana. Segna il suo primo gol il 24 febbraio 2018 nella partita pareggiata in trasferta 1-1 contro il Cittadella. Con l'avvento di Andreazzoli si conferma uomo chiave per il centrocampo azzurro chiudendo la stagione con 39 presenze, due reti e la vittoria del Campionato italiano di Serie B. Primo trofeo importante della sua carriera. Il 19 agosto debutta in serie Anella partita col Cagliari, subentrando al minuto 80 ad Antonino La Gumina.

LA NAZIONALE - Comincia l'attività nelle nazionali con le selezioni giovanili francesi, prima con l'Under-18, con cui gioca due partite e segna un gol e successivamente con l'Under-19, con cui disputa cinque gare con una rete, di cui ben quattro nelle qualificazioni all'Europeo di categoria del 2016, non venendo poi convocato per la fase finale. Nell'estate 2016 prende una decisione importante, abbandona la nazionale francese optando per l'Algeria, in virtù delle origini della madre. Debutta il 4 settembre in nazionale maggiore nel 6-0 sul Lesotho nelle qualificazioni alla Coppa d'Africa 2017. Sempre nel 2017 viene inserito nella lista dei 31 pre-convocati per la Coppa d'Africain Gabon.  Inizialmente non viene scelto tra i 23 giocatori ma entra nella squadra in seguito ad un infortunio di Saphir Taïder. Gli algerini escono al girone, e Bennacer non gioca nemmeno una gara con la nuova maglia. Nel 2019 viene convocato per la Coppa D’Africa attualmente in corso, in cui ha già totalizzato tre presenze, condite da un assist. Viene descritto come uno dei giocatori più talentuosi di tutta la competizione.

L’ULTIMA STAGIONE - L’ultima stagione di Bennacer è positiva, conclude la stagione 2018/2019 con un totale di 38 presenze tra Serie A e Coppa Italia. Realizza anche tre assist nel maggior campionato Italiano. Ha un’ottima media a livello difensivo, ha vinto 6.8 contrasti per partita (59% di tutti i tentativi), ed una media di 1.6 falli subiti per partita. Ha subito solo 7 ammonizioni in tutto lo scorso Campionato, nessuna espulsione. Le sue caratteristiche principali sono sicuramente quelle difensive, ma è molto abile anche a livello offensivo, ha infatti una media di 1.8 dribbling riusciti a partita (78% di tutti i tentativi), ma non solo, è soprattutto abile nella gestione del pallone, ha una media di 44 passaggi per partita, di cui l’86% precisi. Tanti palloni toccati ma soprattutto gestiti nella maniera più consona.

Dunque Bennacer è un centrocampista di qualità. Abituato a gestire la palla a centrocampo, abilissimo nella distribuzione del pallone e nella gestione del gioco, ma bravo anche nella fase più difensiva. Un talento di soli 21 anni che potrebbe definitivamente esplodere sotto la guida di Marco Giampaolo