Zero minuti in due partite per Suso, Piatek e Paquetà: il mercato è la soluzione

20.01.2020 21:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Zero minuti in due partite per Suso, Piatek e Paquetà: il mercato è la soluzione

Cosa hanno in comune Cagliari-Milan e Milan-Udinese? Sono state due vittorie per i rossoneri, due vittorie in cui tre giocatori non hanno giocato un solo minuto di gioco. Parliamo ovviamente di Paquetà, Suso e Piatek, elementi che erano di fatto protagonisti ed ora non lo sono più, neanche a gara in corso. La Coppa Italia ha regalato gioie soltanto al polacco, mentre il brasiliano e lo spagnolo sono subentrati soltanto nella ripresa a giochi ormai conclusi.

SVOLTA MILAN - Con l'arrivo di Ibrahimovic, e con l'ovvio cambio modulo (che avrebbe arrivare anche prima), Suso e Paquetà sono diventati di fatto incollocabili all'interno del 4-4-2 di Stefano Pioli. Il numero 8 può giocare soltanto come esterno a destra, dove oltretutto ha combinato pochissimo in questa stagione, mentre l'ex Flamengo ad oggi non sembra avere un ruolo preciso. Il classe '97 era riuscito a cavarsela come mezz'ala quando era coperto, e supportato, da Bakayoko. Quest'anno i nodi sono venuti al pettine e il verdeoro è finito in panchina anche quando il Milan giocava col 4-3-3... Ad oggi sembra impossibile inserirlo in campo: non ha la velocità per fare l'esterno e non ha ancora le capacità difensive per giocare da centrocampista centrale. Discorso diverso per Piatek che potrebbe tranquillamente giocare in un attacco a due, ma Ibrahimovic è impossibile da togliere e come spalla Leao funziona molto meglio. 

CAPITALE - Lo scorso gennaio il Milan ha investito oltre 70 milioni per accaparrarsi due giocatori che, in questo momento, sono semplici riserve. Suso rappresentava una risorse economica per il club, ma le ultime stagioni hanno abbassato profondamente il suo valore: in estate la dirigenza rossonera chiedeva 40 milioni per lo spagnolo, ora si accontenterebbe di 25, in attesa che arrivi la proposta giusta. Resta il fatto che questo club non può permettersi di tenere in panchina questi tre giocatori, due dei quali non sembrano poter trovare una sistemazione credibile in questo modulo. Riuscire a cederli non solo permetterebbe al Milan di risparmiare molti soldi, ma potrebbe anche facilitare l'acquisto di elementi più utili che possano dare un contributo importante alla causa.