Diaz-Milan con diritto di riscatto. Tonali sarà tutto rossonero. Giroud ad una condizione, mentre su Ziyech e Calhanoglu…

09.06.2021 17:52 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
Diaz-Milan con diritto di riscatto. Tonali sarà tutto rossonero. Giroud ad una condizione, mentre su Ziyech e Calhanoglu…
MilanNews.it

Il Milan è in pieno calciomercato e il lavoro quotidiano di tutto il management è encomiabile, anche quando sembrano giorni poco forieri di notizie, il lavoro di contatti, summit e chiamate prosegue senza sosta. Ieri a Casa Milan, in occasione dell’inaugurazione del nuovo bistrot, c’è stata l’occasione di un incontro tra stampa e dirigenza in un clima molto sereno e informale, ed è emersa tutta la volontà del club di migliorare ancora la squadra, rispettando sempre le linee guida tracciate dalla proprietà Elliott.

Il Milan sta trattando con il Real Madrid per prolungare di un anno il prestito di Brahim Diaz ma stavolta con l’inserimento di un’opzione di riscatto. Il giocatore dopo una stagione positiva, in cui è stato protagonista della grande vittoria in casa della Juventus, decisiva per l’accesso alla Champions League, vorrebbe rimanere. Maldini e Ancelotti non avranno problemi a mettersi d’accordo, i contatti con il Real Madrid sono iniziati e c’è ottimismo da parte del club rossonero di chiudere l’operazione.

C’è fiducia anche per il riscatto di Sandro Tonali dal Brescia. La dirigenza non ha mai messo in discussione l’acquisto di Sandro e in serata ha trovato un principio d’intesa con il presidente Cellino che va perfezionato nelle prossime ore. Il Milan sostanzialmente ha ottenuto uno sconto di 10 milioni sul totale, ma inserendo il cartellino del giovane Olzer nella trattativa (con diritto di recompra). Invece di riscattarlo dal Brescia per 15 mln di parte fissa più 10 di bonus, il Milan ora pagherà 10 milioni più 5 di bonus. Un risparmio notevole per le casse della società.

Olivier Giroud era vicino ad un accordo con il Milan prima che il Chelsea esercitasse il prolungamento unilaterale. Maldini e Massara stavano lavorando ad un biennale a 4 mln di euro, mentre ora l’unica possibilità è che il francese si liberi dei Blues e firmi a zero con i rossoneri. Il Milan sarebbe lieto di accoglierlo ma Giroud dovrà prima andare via gratuitamente da Londra, la società rossonera non tratterà con il Chelsea.  

Meitè non sarà riscattato e tonerà a Torino. Dalot al momento è rientrato al Manchester ma c’è una promessa di riparlarne ad agosto se il Milan non avesse ancora chiuso un terzino destro. Adli piace sempre ma non è l’unico che il Milan segue in Francia. Pobega tornerà al Milan dopo l’anno in prestito allo Spezia e sarà valutato da Pioli. Brescianini invece giovedì ha le visite con il Monza e firmerà un anno di prestito.

Ziyech piace molto ma non ci sono trattative aperte col Chelsea, la valutazione del giocatore è alta e pure l’ingaggio. Ma è la classica operazione in prestito da ultimi giorni di mercato, quindi è un nome da tener d’occhio fino alla fine di agosto. Inoltre trattare con i Blues è davvero molto complicato. Per Tomori tutto fatto da almeno una settimana, l’annuncio ufficiale dell’acquisto per 28 milioni di euro (senza sconti) è questione di ore. Calhanoglu ancora non ha risposto all’offerta del Milan, la situazione è in standby e la società sta guardando altri giocatori. Probabilmente Calha non ha grande mercato così alla fine potrebbe decidere di accettare i 4 mln del Milan.