Il Milan come nel film 'Ombre Rosse'. A suonare la carica Calabria, Leao, Rebic e Ibrahimovic. Il punto sulla situazione Botman.

05.01.2022 00:00 di Carlo Pellegatti   vedi letture
Il Milan come nel film 'Ombre Rosse'. A suonare la carica Calabria, Leao, Rebic e Ibrahimovic. Il punto sulla situazione Botman.
MilanNews.it

La palla finalmente torna a rotolare. Con lei, le speranze di rivedere il grande Milan delle prime dodici giornate di campionato, brillante, divertente, spettacolare, formidabile in difesa e spumeggiante in attacco. Sono stati bravi i Ragazzi di Stefano Pioli a stringere i denti, mantenendo il vertice della classifica, nonostante le mille difficoltà. Eroici e coraggiosi come i pionieri del film 'Ombre Rosse', inseguiti e circondati dagli indiani Apache. Improvvisamente, quando tutto sembra finito, lontano sentono il fragoroso rumore di cavalli al galoppo. Nel film di John Ford, è il trombettiere del Sesto Cavalleria a suonare la carica.

A San Siro, irrompono i tacchetti di Calabria, Leao, Rebic, Ibrahimovic per aiutare il Milan. Sì, contro la Roma, magari non in campo dal primo minuto, ma certamente a disposizione del Duca di Parma  giocatori fondamentali per permettere alla squadra di tenere intanto  la media di due punti per partita, quota ritrovata nelle ultime cinque partite con tre vittorie e un pareggio. Sono convinto, anzi convintissimo, lo ribadisco per l’ennesima occasione, che il Milan al completo non debba temere nessuno in Italia e poche squadre in Europa. Intanto sto seguendo, con passione, interesse, curiosità e con un sorriso, la questione legata al grande nome di questi primi giorni di mercato, ovviamente quello di Sven Botman, 21 anni,  forte difensore del Lille. Un piede mancino caldo e morbido, un fisico possente grazie ai suoi 193 centimetri di altezza, una visione di gioco eccellente. Al Milan piace molto. Sarebbe l’acquisto ideale per il presente e per il futuro, perché giocatori dal piede sinistro di così alta qualità sono merce rara in campo internazionale.

L’acquisizione del giocatore olandese appare comunque molto complicata, qualcuno sostiene addirittura impossibile, a causa del prezzo, che non scende dai 30 milioni. Sia Sky Sport UK che la rivista olandese 'Voetbal Intrernational' concordano sulla voce che vorrebbe il club francese aver chiesto per il suo campione addirittura 60/70 milioni al Newcastle, suo primo obbiettivo di mercato. Sempre il Lille poi avrebbe già rifiutato offerte intorno ai 25 milioni. Mi sembra difficile che i pur pazienti e abili dirigenti del Milan possano convincere il club francese a accettare i 20 milioni, cifra della quale molti parlano, o addirittura un prestito oneroso, per un giocatore con scadenza nel 2025, che a giugno potrebbe essere ceduto a una cifra da top club internazionale. A un mese poi dalla sfida con Il Chelsea, in Champions League. Quale giocatore del suo livello, o appena poco sotto, possono mettere al suo  posto con una cifra di venti milioni da investire sul mercato? Queste riflessioni mi spingono a pensare che, almeno per gennaio, i plenipotenziari rossoneri siano forse costretti a cambiare obiettivo. Se poi riusciranno a regalare a Pioli un Campione come Sven Botman, grazie a un altro importante sacrificio economico da parte della proprietà, il tecnico milanista potrà guidar una squadra ancor più forte. Per la gioia mia e di tutti i tifosi milanisti, che per i tulipani hanno una passione sfrenata.