Milan-Meité, possono essere ore decisive. Difensore centrale: se si vuole Simakan, si deve accelerare. Ottima reazione alla sconfitta con la Juventus

10.01.2021 00:00 di Pietro Mazzara Twitter:    Vedi letture
Milan-Meité, possono essere ore decisive. Difensore centrale: se si vuole Simakan, si deve accelerare. Ottima reazione alla sconfitta con la Juventus

La risposta che tutti volevano è arrivata. Il Milan riprende il suo cammino in campionato battendo il Torino per 2-0 in una gara matura, sbloccata con il gol di Leao nato da un’azione meravigliosa per i tempi d’esecuzione delle giocate di Theo Hernandez e Brahim Diaz e dall’ottima finalizzazione del portoghese. Poi il rigore di Kessie, nato da uno slalom gigante di Brahim tra le maglie del Toro, ha messo sotto ghiaccio (non solo per la temperatura) la gara con i rossoneri che hanno potuto gestire le energie, anche se oggi verranno valutate le condizioni dello stesso folletto spagnolo e di Sandro Tonali, usciti rispettivamente per un trauma contusivo al piede e al polpaccio. L’auspicio è che il loro transitare in infermeria duri il meno possibile visto che la squadra già è alle prese con numerose assenze, anche se nel corso della settimana, sia Bennacer sia Saelemaekers ritorneranno in gruppo per essere abili ed arruolabili in vista della gara di lunedì prossimo contro il Cagliari.

Ma il Milan deve accelerare anche sul mercato. La tribuna di Meité di ieri sera è un chiaro segnale di come la trattativa sia in una fase avanzata, visto che anche Stefano Pioli ha parlato bene del centrocampista del Torino, che dovrebbe arrivare con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto. Un inserimento che, almeno numericamente, potrebbe porre fine all’emorragia di uomini che si è venuta a creare tra infortuni, squalifiche e covid. Nelle prossime ore non è da escludere un’accelerazione per far sì che l’operazione si concluda per poi virare in maniera decisa sul difensore centrale.

Sotto questo aspetto, il Milan deve cercare di chiudere per Momo Simakan dello Strasburgo. Il Lipsia ha pareggiato la proposta rossonera dando disponibilità ai francesi di lasciarlo in maglia viola fino a giugno, quando i tedeschi si priveranno – molto probabilmente – di Upamecano. Il Milan lo vuole subito a Milanello e, per farlo, dovrà avvicinarsi ulteriormente ai 20 milioni richiesti dallo Strasburgo, che non  si schioda dalla sua richiesta economica. L'alternativa è Ozan Kabak dello Schalke, che tiene sempre aperta la porta ai rossoneri.

La prossima settimana, poi, dovrebbe essere quella delle accelerate per i rinnovi di Calhanoglu e Donnarumma. Stipic è atteso a Milano per un nuovo incontro con la dirigenza dove si cercheranno di limare le distanze tra le parti per arrivare alla firma. Su Gigio, invece, i contatti con Raiola sono costanti e anche qui si vuole arrivare alla conclusione nel più breve tempo possibile. I due sono centrali nel progetto rossonero e perderli a zero sarebbe un danno troppo grande.