Vittoria pesantissima! Super Bennacer! E senza torti...

20.03.2022 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    vedi letture
Vittoria pesantissima! Super Bennacer! E senza torti...
MilanNews.it

Vittoria pesantissima anche a Cagliari. Successo che vale più dei tre punti in classifica, in un weekend che a maggio potrebbe essere ricordato con piacere da chi ha il Milan nel cuore.
Si sapeva che la squadra di Mazzarri avrebbe dato filo da torcere, si sapeva che ci sarebbe stato da soffrire, si sapeva che ci sarebbe stata enorme pressione. A questo punto non conta come si vince, ma conta semplicemente vincere.
Il gol di Bennacer è il giusto premio a un calciatore che sta sfornando prestazioni di altissimo livello dal secondo tempo con la Juve in poi. Anche ieri è stato il migliore in campo e se inizia a trovare confidenza col gol, allora ci sarà da divertirsi. Centrocampista totale.
A Giroud è mancata soltanto la rete, ma ci ha messo la firma con il terzo assist stagionale (per lui anche 11 sponde riuscite e 8 duelli vinti).
Grande prova anche di Theo Hernandez, impeccabile in fase difensiva e dominante là davanti, dove è terribilmente mancato invece Leao.
Il portoghese sempre fuori partita, mentre è entrato bene Rebic.
Ancora una volta Maignan chiude con la porta inviolata, grazie a una fase difensiva che ha raggiunto livelli altissimi. A proposito, oggi è titolare un ragazzo di 21 anni di nome Kalulu, ma questo ormai passa inosservato.
Per non fermarsi davvero più, per Pioli sarà fondamentale migliorare la fase offensiva: quarta partita di fila con una sola rete segnata. L'1-0 fa impazzire gli avversari, ma deve anche stimolare la squadra a migliorarsi.

Così salgono a 6 i punti di vantaggio in classifica sull'Inter, che oggi sembra fare meno paura di un Napoli che non molla mai.
Questo successo permette anche di poter provare ad allungare ulteriormente su entrambe nel prossimo turno, quando il Milan ospiterà il Bologna, i nerazzurri andranno in casa della Juve, mentre il Napoli se la vedrà con l'Atalanta.

E' doveroso non dimenticare che sulla classifica pesano enormemente diverse scelte arbitrali incomprensibili, che hanno visto i rossoneri gravemente penalizzati in più di un'occasione. A conti fatti, senza i torti enormi che il Milan ha dovuto subire, oggi avrebbe già lo scudetto in tasca e preparerebbe ago e filo.