Cutrone: "Da piccolo guardavo Inzaghi e Shevchenko"

23.04.2020 22:30 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cutrone: "Da piccolo guardavo Inzaghi e Shevchenko"

Patrick Cutrone, ex centravanti rossonero, ha parlato dei grandi giocatori del passato a cui si ispira. Ecco le sue dichiarazioni in diretta Instagram sul profilo di "Che Fatica La Vita Da Bomber": "Da piccolo guardavo Inzaghi e Shevchenko, all'estero Drogba e Van Persie. Un po' mi ispiro anche a loro. Durante gli anni a Milanello ho avuto il piacere di allenarmi con Gonzalo Higuain, per me resta uno degli attaccanti più forti in circolazione. Lavora duramente, dà il massimo, da campioni così c'è solo da imparare. Mi aveva davvero impressionato. Oggi alla Fiorentina c'è Ribery, un altro campione. Frank fa amicizia con tutti, è una ottima persona. Del calciatore non parlo, ha doti calcistiche incredibili, sono fortunato a giocarci insieme. Giocatori così, come Cristiano Ronaldo o Zlatan Ibrahimovic, non si accontentano mai, si allenano duramente anche se hanno vinto tantissimo, cercano di fare sempre qualcosa di più. I difensori più forti? Chiellini, Bonucci, Romagnoli... Sono tanti, alcuni li ho affrontati da avversario altri in allenamento. Oggi a Firenze ci sono Pezzella e Caceres".