Montolivo sull'esclusione: "Dopo Milan-Fiorentina era palese che il problema non fossi io"

13.11.2019 09:35 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Montolivo sull'esclusione: "Dopo Milan-Fiorentina era palese che il problema non fossi io"

Ai microfoni del Corriere della Sera, Riccardo Montolivo ha parlato per la prima volta dell'esclusione nella scorsa stagione quando vestiva la maglia del Milan: "Il 22 dicembre 2018 contro la Fiorentina, Gattuso ha preferito avanzare un terzino piuttosto che far giocare me. A quel punto mi sembrava palese che il problema non fossi io. E che le risposte alle mie domande non sarebbero mai più arrivate. Ho parlato con il tecnico. Mi ha detto che i miei dati nei test non erano al livello dei miei compagni. Come sarebbe stato impossibile visto che fino a metà novembre non mi è mai stato concesso di allenarmi con il gruppo. Per giustificare la mia chiamata, poi, Gattuso fece riferimento all’indisponibilità di Brescianini e Torrasi, due Primavera. Quasi dovesse scusarsi. Cosa succedeva quando arrivavo all’allenamento? Dopo il 'torello' con la squadra, venivo invitato ad allenarmi, spesso solo, altre volte con Halilovic, o con i giovani della Primavera".