De Zerbi: "Non vorrei giocare perchè il Milan è uno dei fondatori della SL. Se Carnevali mi obbligherà chiaramente ci andrò"

20.04.2021 15:54 di Pietro Andrigo Twitter:    Vedi letture
De Zerbi: "Non vorrei giocare perchè il Milan è uno dei fondatori della SL. Se Carnevali mi obbligherà chiaramente ci andrò"
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Milan-Sassuolo l'allenatore neroverde De Zerbi si è espressa in maniera molto dura contro la Superlega. Queste le sue parole riportate da Sassuolonews.net: "E' tutto sbagliato. Credo sia arrivato il momento anche di esporsi. Io domani non avrei piacere a giocare la partita perché il Milan fa parte di queste tre squadre e l'ho detto ai giocatori e a Carnevali. Se Carnevali mi obbligherà ad andare chiaramente ci vado. Ma sono rimasto male. Sono arrabbiato perché il calcio mi ha dato da mangiare per 40 anni e anche io al calcio ho dato tutto e non la metto come questione lavorativa, va oltre al lavoro e allo stipendio, ma proprio nella sfera dei valori, dei sentimenti, delle rivalità calcistiche italiane sulle quali si sono giocate tante partite, si sono scritte tante pagine. Così non mi piace e quindi cerco di combatterlo secondo i valori che i miei mi hanno trasferito e non abbassando la testa o facendo finta di niente, anche se potrebbe andare contro, in futuro, qualche mio interesse. Però è giusto che noi del calcio, così come hanno fatto Klopp, Bruno Fernandes, i tifosi del Liverpool, del City, ci si esponga. Questa è una pagina triste, grave, pesante, che può andare a rovinare il mondo che io amo e che ho amato e per il quale mi sono speso in tutto e per tutto".