Gattuso a Sky: "Mai discusso con Montella. Rammarico per le tante occasioni perse. Baka? Superato tutto già lunedì"

11.05.2019 23:07 di Matteo Calcagni Twitter:    vedi letture
Gattuso a Sky: "Mai discusso con Montella. Rammarico per le tante occasioni perse. Baka? Superato tutto già lunedì"
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Rino Gattuso è stato intervistato da Sky Sport nel postpartita di Firenze.

Sulla vittoria dell'Atalanta: "Dopo il 2-0 ho spento tutto, ho fatto una doccia e non ci ho pensato più".

Sulla classifica: "Abbiamo avuto tante occasioni per rimanere là, le abbiamo fallite, abbiamo una squadra composta da tantissimi giovani. Bisogna anche guardare il campionato che stiamo facendo. Il rammarico più grande è aver perso tante occasioni".

Su Montella: "Con Vincenzo non ho mai discusso, non ho mai avuto nessun problema. Ho una stima incredibile, ha una mentalità che mi piace molto, mi ha lasciato qualcosa in eredità. E' stato mio compagno di Nazionale. E' normale che ci siamo abbracciati, ci rispettiamo".

Su Bakayoko: "Già il giorno dopo ho superato tutto, ho il dover di far finta di niente, è un giocatore importante. L'importante è che si risolvano le cose con la squadra. I giocatori devono aver rispetto per la squadra, se qualcuno mi manda a quel paese me ne faccio una ragione".

Sulla stagione: "Potevamo fare qualcosa in più, questa squadra sta dando tanto, sta facendo molto bene, il rammarico è non aver dato una sterzata quando abbiamo attraversando momenti negativi".

Su Piatek: "Piatek deve pensare alla squadra, l'importante è questo. Si è mosso tanto, ha cominciato forte col Genoa e con noi, deve gioire e non pensare al suo orticello, ma l'ha capito molto bene".

Sulla prestazione col Torino: "Contro il Torino non è stata una prestazione negativa, il Torino non aveva mai tirato in porta. Abbiamo commesso un'ingenuità. Non abbiamo giocato male quella partita".

Su cosa non è andato: "Il nostro difetto è stato non essere andati alla ricerca di qualcosa di diverso quando sono uscite le nostre debolezze".