MN - Baresi: "Il Milan è la mia vita. Rivera, Rocco, Liedholm, Berlusconi e Sacchi mi hanno dato tanto"

08.05.2020 08:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
MN - Baresi: "Il Milan è la mia vita. Rivera, Rocco, Liedholm, Berlusconi e Sacchi mi hanno dato tanto"

Franco Baresi, intervistato da Milannews.it, ha raccontato così cosa vuol dire per lui essere milanista: "Tanti giovani mi hanno visto in televisione e non hanno vissuto dal vivo i miei anni. Il Milan è la mia vita. Penso alla mia infanzia e alle tappe che ho dovuto affrontare. Sono arrivato adolescente e oggi, a 60 anni, sono un po’ più maturo e più saggio. Col Milan ne ho viste tante, sia sul campo sia da dirigente. Ho incontrato tante persone lungo il cammino che mi hanno crescere, mi hanno forgiato e mi hanno dato. Vorrei citarne cinque: Rivera, Rocco, Liedholm, Berlusconi e Sacchi. Sono persone che mi hanno dato molto. Rivera è stato il mio capitano. Da lui ho imparato tantissimo, anche se l’ho avuto solo un anno perché lui era a fine carriera. Mi è servito tantissimo quell’annata dove vincemmo lo scudetto della stella con una squadra che non era, di certo, la favorita per vincere il campionato. Liedholm e Rocco sono state due icone e se penso a loro, mi vengono i brividi. Rocco? Mi ha dato fiducia. Lui era bravissimo con i giovani. Mi ha lanciato in un ruolo non semplice e mi ha fatto esordire in Serie A contro il Verona al Bentegodi. Vincemmo 2-1. La mia prestazione non fu esaltante. La vittoria aiuta. I compagni furono eccezionali con me. E negli spogliatoi mi fece una battuta che mi fece diventare rosso perché disse: 'Ah, hai giocato anche tu', in dialetto triestino".