MN - Casarin: "Il VAR aveva lo scopo di abbassare i toni, ma le polemiche ci sono sempre. Sulla corsa Champions..."

23.05.2019 12:25 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
MN - Casarin: "Il VAR aveva lo scopo di abbassare i toni, ma le polemiche ci sono sempre. Sulla corsa Champions..."

Intervenuto a Radio Monte Carlo Sport durante la trasmissione “Milan News”, Paolo Casarin, ex arbitro, ha dichiarato:

Sulla lotta Champions: "La comparsa del VAR aveva lo scopo anche di abbassare i toni nelle grandi competizioni, da cui possono derivare anche importanti introiti economici. Negli anni scorsi, ci sono stati spesso dei casini nelle ultime giornate di campionato. Malgrado la tecnologia, che in alcune situazioni ha permesso di evitare erorri, ormai si cerca la perfezione. La tecnologia non è perfetta, esclude alcune cose, ma c'è un protocollo da seguire e non tutte le cose si possono vedere. Il fuorigioco è una situazione è risolta, mentre ci sono ancora problemi da risolvere sui falli di mano e sulle spinte. Anche se c'è la tecnologia, le polemiche ci sono sempre".

Sugli errori arbitrali a danno di Milan e Inter: "Più che gli errori arbitrali, il problema di Milan e Inter è stato l'inserimento nella corsa Champions dell'Atalanta. Lo stesso discorso può essere fatto per Roma e Lazio che sono fuori dalla Champions. Se l'Atalanta dovesse arrivare in Champions, sarebbe come se avesse vinto lo scudetto".

Sulle designazioni per l'ultima giornata: "Non so chi manderà Rizzoli. Già se si osservano le designazioni delle ultime giornate, sono state fatte scelte ben precise, schierando arbitri di esperienza sia in campo che al Var".