Theo Hernandez: "Nella mia testa c'è solo il Milan. Champions? Non si sa mai, ci manca un leader come Ibra"

18.06.2020 20:50 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Theo Hernandez: "Nella mia testa c'è solo il Milan. Champions? Non si sa mai, ci manca un leader come Ibra"

Intervistato ai microfoni di Sky Sport, il terzino francese Theo Hernandez ha parlato di tante cose, tra cui la ripresa del campionato, del Milan e di Ibrahimovic. Queste le sue parole: "Sono stati mesi complicati, noi vorremmo giocare sempre ma non si poteva. Sono stati due mesi di grandi sforzi, in cui abbiamo lavorato giorno dopo giorno in casa per tornare nella miglior maniera possibile. Adesso siamo felici di poter tornare a giocare.

Sulla stagione: "Stiamo lavorando per arrivare più in alto possibile, non è stata una stagione facile finora ma stiamo lavorando. Vogliamo fare meglio che si può per la prossima stagione, nella maniera migliore possibile".

Sul trasferimento in rossonero: "Sono molto felice di essere al Milan, ringrazio i miei compagni e Maldini che mi ha portato qui. Sono molto contento che i tifosi siano soddisfatti del mio lavoro, voglio continuare a dare il meglio di me".

Sulla ripresa: "Giocare 12 partite, una ogni tre giorni, non è facile. Dobbiamo recuperare bene, mangiare bene e dormire bene. Giocare bene non sarà facile con questo caldo, per 90 minuti e senza nemmeno l'aiuto dei tifosi. Ci mancherà il sostegno della nostra tifoseria ma sono cose che succedono".

Sulle voci di mercato: "Sono venuto qui per restare al Milan, sto facendo una grande stagione, nella mia testa c'è solo il Milan, i tifosi mi vogliono bene, io voglio bene ai tifosi e questa è la cosa più importante".

Sull'obiettivo: "Non abbiamo iniziato bene la stagione ma sappiamo che abbiamo ancora possibilità. Mancano ancora 12 partite, dovremo dare il massimo per entrare in Europa o magari in Champions, non si sa mai. La prima partita sarà lunedì e dovremo dare tutto".

Su Ibrahimovic: "Ibrahimovic è un giocatore che da quando è arrivato ci ha dato molto, lo conosciamo tutti, è uno che dà tutto e adesso che è infortunato ci manca un leader in squadra. Speriamo rientri presto e che ci possa aiutare".