Bellinazzo: "Il Milan è tra le poche società italiane che non hanno debiti con le banche"

16.10.2019 20:00 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Bellinazzo: "Il Milan è tra le poche società italiane che non hanno debiti con le banche"

Marco Bellinazzo de Il Sole 24 Ore ha parlato ai microfoni di Sky Sport del bilancio del Milan in forte passivo: "Era atteso un bilancio in rosso, ma non così negativo. E' frutto di una serie di investimenti effettuati sul calciomercato (150 milioni), ma anche di una situazione difficile a livello di ricavi, rimasti stabili. Preoccupazione ci deve essere, però va anche considerato che il Milan sta cercando di ricostruire una rosa importante. Senza un ritorno in Champions e senza un nuovo stadio, che diventa centrale per le politiche di Elliott, non ci sarà la possibilità di ritornare presto dove il Milan è sempre stato. Il Milan a gennaio scorso ha acquistato Paquetà e Piatek, che al momento non stanno dando frutti rilevanti. Questo crea problemi anche nell'ottica del Financial Fair Play. Qualora il Milan dovesse tornare in Europa, potrebbe andare incontro a nuove sanzioni e per questo motivo c'è una voce nel bilancio in cui viene specificato che è stata accantonata una somma per questo motivo. 265 milioni di euro investiti da Elliott come aumenti di capitale? Il Milan è tra le poche società italiane che non hanno debiti con le banche. Questo significa che, al di là degli squilibri economici, Elliott sta investendo sul Milan e diventa fondamentale la partita che si sta giocando in consiglio comunale sullo stadio. Soltanto avviando il progetto della costruzione del nuovo impianto, Elliott magari potrà andare sul mercato e cedere il club ad un nuovo compratore ad 800-900 milioni, dando in mano a questo nuovo soggetto un club in ricostruzione con un asset cruciale come lo stadio.