Caso Juve, giovedì la decisione del Consiglio di Stato. La FIGC teme una pioggia di ricorsi

20.03.2023 14:50 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com
Caso Juve, giovedì la decisione del Consiglio di Stato. La FIGC teme una pioggia di ricorsi
MilanNews.it

Nuovo capitolo del caso Juventus in settimana. In attesa del verdetto del 19 aprile sulla penalizzazione in classifica, giovedì arriverà infatti la decisione del Consiglio di Stato sulla nota 10940, la famosa "carta segreta" inviata dalla Covisoc alla Procura FIGC. I legali bianconeri hanno avuto già modo di visionarla, dopo che i giudizi di Palazzo Spada hanno bocciato la sospensiva richiesta dall'ufficio del dottor Chiné: la decisione di giovedì chiarirà se potrà essere utilizzata nel processo, sportivo e non, che interessa la società, anche se il suo impatto dovrebbe essere comunque marginale. E infatti il vero tema è diventato un altro.

Giustizia sportiva e amministrativa. La decisione di giovedì, sottolinea Tuttosport, servirà infatti a ribadire i confini tra giustizia sportiva e amministrativa. Un tema delicato per la FIGC: se il Consiglio di Stato dovesse decidere contro la Federcalcio, il timore è quello di una probabile pioggia di ricorsi dal mondo del calcio al TAR Lazio. Finora, vista anche la consolidata giurisprudenza sui confini tra le due sfere di competenza, sono stati molto rari e in generale poco utili ai club interessati. Una svolta metterebbe a rischio l'impianto - e i tempi - della giustizia sportiva.