Comunicato della Sud sul caso Maldini

26.05.2009 14:39 di Pietro Mazzara   vedi letture
Fonte: Brigaterossonere.net
Comunicato della Sud sul caso Maldini
MilanNews.it
© foto di Giacomo Morini

Viste le solite strumentalizzazioni della stampa italiana la Curva Sud Milano intende fare chiarezza su quanto accaduto nel corso della partita Milan-Roma.

Durante il match sono stati esposti due striscioni di RINGRAZIAMENTO nei confronti di Paolo Maldini.

Il primo, esposto all'ingresso delle squadre in campo recitava

"GRAZIE CAPITANO: SUL CAMPO CAMPIONE INFINITO

MA HAI MANCATO DI RISPETTO A CHI TI HA ARRICCHITO",

mentre sul secondo, esposto durante il giro di campo finale c'era scritto

"PER I TUOI 25 ANNI DI GLORIOSA CARRIERA SENTITI RINGRAZIAMENTI

DA COLORO CHE HAI DEFINITO MERCENARI E PEZZENTI".

Ci teniamo a precisare che i nostri striscioni non erano di contestazione ma volevano sottolineare comportamenti che il giocatore ha manifestato più volte durante tutto l'arco della sua carriera calcistica verso i suoi tifosi. Tra i tanti episodi spiacevoli sottolineamo la frase "POVERI PEZZENTI" pronunciata a Malpensa al ritorno dalla finale persa ad Istanbul dopo che i ragazzi avevano speso la bellezza di 800€ per stare vicino alla squadra.

In 25 anni di storia con la maglia rossonera sfidiamo chiunque a trovare un episodio di contestazione nei confronti di Maldini. Anche nel corso di Milan-Roma sono stati innalzati solo cori a favore e soltanto dopo il gestaccio e le frasi irriguardose rivolte verso la Sud abbiamo deciso, in risposta provocatoria, di esporre la bandiera di Franco Baresi, sempre presente negli incontri casalinghi dal giorno dell'addio del CAPITANO. Per quella parte di stampa che intende relazionare la mancata coreografia per l'addio con vicende processuali ancora in corso, la Curva Sud, non avendo nulla da nascondere ribadisce con forza la volontà di affrontare il prima possibile questo processo per ripulire l'immagine di una curva troppo spesso infangata da personaggi interessati ad eliminare quelle frange di tifosi che un tempo erano per loro fonte di un grande business ma che oggi, con l'avvento delle tv a pagamento sono diventati scomodi e non più indispensabili.

Per quanto riguarda la CONTESTAZIONE rivolta al nostro Presidente possiamo dire che sono stati esposti striscioni provocatori poiché da quando Silvio Berlusconi non segue più direttamente tutto ciò che riguarda il Milan la società ha perso quell'identità vincente che la caratterizzava.

Come per Maldini, ribadiamo che anche il Presidente ha sempre goduto meritatamente dell'appoggio incondizionato della Curva Sud, da quando era ricoverato in ospedale fino alle vicende di calciopoli dell'estate 2006 e sfidiamo chiunque a sostenere il contrario.

LA NOSTRA PRIORITA' E' ARRIVARE AL PROCESSO

PER FAR CONOSCERE LA VERITA'

CHE MALDINI SERVA DA ESEMPIO: SOLO IL RISPETTO GENERA RISPETTO!

Senza compromessi , AVANTI CURVA SUD MILANO