Di Caro: "Rangnick? Su di lui c'è una diffidenza e un'ostilità che non merita l'uomo e il professionista"

07.07.2020 20:52 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Di Caro: "Rangnick? Su di lui c'è una diffidenza e un'ostilità che non merita l'uomo e il professionista"

Intervenuto a "Tutti convocati" su Radio 24, Andrea Di Caro, vicedirettore della Gazzetta dello Sport, ha commentato così l'arrivo di Rangnick in rossonero: "Ogni volta che è uscita una notizia sul Milan è sempre arrivata nel momento sbagliato. La colpa, però, non è dei giornali, ma di chi fa uscire certe cose dall'interno del club in certi momenti per delle guerre interne... Maldini ha sempre voluto un ruolo con poteri importanti, ma c'è anche da dire che non lo ha interpretato in maniera perfetta. Se c'è un cambio di questo tipo è perchè c'è stata anche qualche delusione... Rangnick? Su di lui c'è una diffidenza e un'ostilità che non merita l'uomo e il professionista. E' stato descritto quello che rovinerà il Milan, ma in Germania è molto considerato per delle idee non banali. E' una scelta rischiosa, ma almeno è una scelta".