Il Milan cambia e cerca una vittoria in Europa per scacciare i fantasmi

25.02.2021 07:48 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Il Milan cambia e cerca una vittoria in Europa per scacciare i fantasmi

Tre partite senza vincere hanno creato malumori e pressioni sul Milan. I due ko contro Spezia e Inter e il pareggio in casa della Stella Rossa hanno complicato i piani dei rossoneri ma stasera in Europa League c’è la possibilità di un riscatto in piena regola. Il Milan è a caccia di una vittoria per passare il turno e accedere agli ottavi, ma soprattutto per dimostrare che il periodo di appannamento è fisiologico dopo un anno al massimo: “Vedo un gruppo motivato e volenteroso di tornare a giocare come qualche settimana fa. Alla squadra ho detto che mancano 90 giorni alla fine del campionato, un periodo determinante per la nostra stagione. Se le cose dovessero andare per il meglio, potrebbero mancare 93 giorni visto che il 26 maggio c'è la finale di Europa League”, ha spiegato Pioli. Ma per la sfida di stasera contro la Stella Rossa allenata dall’ex nerazzurro Stankovic, il tecnico milanista opterà per qualche modifica di formazione. Il Milan dovrà calibrare al meglio il doppio impegno ravvicinato, perché oggi giocherà in Europa League e domenica affronterà la Roma in uno scontro diretto per la Champions. Dunque Ibrahimovic riposerà e al suo posto giocherà in attacco Rafael Leao: “La posizione in campo non mi interessa: io voglio solo dare il massimo per la squadra e aiutarla”, ha detto il portoghese, che non teme la sfida contro i serbi: “Siamo il Milan, entriamo in campo in ogni partita per vincere. Vogliamo cercare di andare avanti in questa competizione”. Non comincerà dall’inizio nemmeno Rebic, così come Kjaer e Tonali. Ma sostanzialmente sarà una formazione con tanti titolari perché l’impegno dopo il 2-2 dell’andata non è da sottovalutare: “Dovremo fare una prestazione attenta e di qualità per passare il turno. L'obiettivo di stare in Europa è un qualcosa che abbiamo cercato con convinzione e determinazione. Ho i giocatori e le risorse per tenere alto il livello giocando ogni tre giorni”, ha detto Pioli.