La Giovane Italia - Leonardo Rossi, il leader dell’Under 16 studia da bomber del futuro

09.07.2020 17:36 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Giovane Italia
© foto di PhotoViews
La Giovane Italia - Leonardo Rossi, il leader dell’Under 16 studia da bomber del futuro

Giovani bomber crescono in casa rossonera. Dopo avervi raccontato dei goleador della Primavera e dell’Under 17, spostiamo l’attenzione sul Milan Under 16, dove segna e sogna Leonardo Rossi, promettente attaccante classe 2004.

Gol rossoneri e… azzurri - Nato a Roma e cresciuto nel vivaio giallorosso, Rossi è stata una grande intuizione degli scout rossoneri, che nell’estate 2018 sono riusciti a portarlo al Vismara dopo il compimento del quattordicesimo anno di età. Proprio con la Roma, Leonardo si era già messo in evidenza, giocando spesso e volentieri da sotto età col gruppo dei classe 2003. E al primo anno al Milan, ha subito sfiorato il colpo grosso: annata da protagonista in Under 15 e Scudetto sfuggito sul più bello, con la sconfitta in finale proprio contro i suoi ex compagni. Una delusione dalla quale il ragazzo romano è ripartito a modo suo: segnando con impressionante regolarità. Molti dei gol dell’Under 16 di mister Lantignotti hanno portato la sua firma, con i giovani rossoneri che si trovavano in piena lotta per le posizioni di vertice del Girone B prima dell’annullamento dei campionati. Nel frattempo, per Rossi è arrivato anche l’esordio con l’Under 17 e la conferma da bomber di razza anche in maglia azzurra, prima con l’Under 15 e poi con l’Under 16.

Leader - Prima punta completa, che abbina fiuto del gol e capacità di attacco alla porta con una apprezzabile partecipazione alla manovra collettiva svariando su tutto il fronte offensivo, Rossi sa far male col destro e colpisce per la sua capacità di riuscire a liberarsi sempre e comunque per la conclusione a rete. Ancora da rifinire tecnicamente, soprattutto nell’utilizzo del piede debole, il 2004 rossonero è invece un precoce sul piano dello sviluppo fisico. Rapido, reattivo e veloce, sa coordinarsi in un fazzoletto e riesce a mettersi spesso e volentieri nella posizione ideale per avere la meglio nel duello col difensore. Malizie da giocatore già scafato, sulla falsariga di un profilo caratteriale decisamente maturo in relazione all’età anagrafica. Il suo temperamento rappresenta infatti un traino importante per i compagni, che lo vedono come un punto di riferimento non soltanto tecnico ma anche a livello di leadership. Il prossimo anno lo aspetta l’Under 17, il campionato probabilmente più selettivo tra le categorie giovanili. Un banco di prova importante, per saggiare le qualità di un giovane bomber che studia da uomo nuovo della galassia milanista.

Scopri le schede dei talenti rossoneri sull’Almanacco 2020

Scopri i rossoneri presenti nelle classifiche dei 16 Ranking LGI