A Venezia un Milan logisticamente perfetto. L'inizio del 2022 è più che ben augurante

09.01.2022 17:30 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
A Venezia un Milan logisticamente perfetto. L'inizio del 2022 è più che ben augurante
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Vince il Milan nella prima trasferta del 2022: 0-3 il risultato finale al "Penzo" di Venezia contro i lagunari di Zanetti, colpiti dal goal di Ibrahimovic al 2' e dalla doppietta di Theo Hernandez tra 48esimo e 59esimo; i rossoneri, in attesa di Inter-Lazio di questa sera, tornano, dunque, in testa alla classifica con 48 punti, con due punti e due giornate in più dei nerazzurri.

Partita semplificata
Merito della bella vittoria contro la Roma dell'Epifania e di quella odierna, in una partita resa semplice dall'atteggiamento determinato e convinto di Tonali e compagni, privi di ben 11 calciatori. La prestazione, di fatto, è stata logisticamente perfetta: goal in apertura di match (Ibra al secondo minuto su assist di Leao servito splendidamente da Theo), raddoppio ad inizio ripresa (discesa di Theo al 48esimo su verticalizzazione di Leao) e chiusura all'ora di gioco con il rigore siglato dallo stesso terzino francese. In pratica, il Milan ha colpito un Venezia sempre piuttosto organizzato nei momenti giusti, inibendone e la verve e confermando, anche nella gestione in toto dei tempi del match, di essere in nettissima risalita rispetto al calo di fine 2021.

Prime due incoraggianti
E il 2022, dunque, è cominciato davvero con ottime luci. D'altronde, il Milan di Pioli, dopo mesi di punti e belle vittorie, non può più nascondersi: "Abbiamo avuto - ha spiegato lo stesso allenatore a Sky - un periodo di emergenza da novembre in poi, abbiamo avuto tanti infortunati e hanno dovuto giocare sempre gli stessi. Abbiamo sfruttato bene la sosta. Questo deve essere l'anno della nostra conferma, dobbiamo dimostrare di essere tornati competitivi. Vedremo se riusciremo a fare anche l'ultimo step, quindi di essere vincenti". Le prime albe sono incoraggianti, il resto va ottenuto continuando sulla scia delle prime due prestazioni.