CorSera - Milan, una sola giornata di squalifica per Ibra ma la sentenza lascia diversi dubbi

14.04.2021 07:53 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
CorSera - Milan, una sola giornata di squalifica per Ibra ma la sentenza lascia diversi dubbi
MilanNews.it
© foto di Image Sport

C'era grande attesa ieri per la decisione del Giudice Sportivo in seguito all'espulsione di Zlatan Ibrahimovic contro il Parma. Alla fine, l'attaccante del Milan è stato fermato per un solo turno "per per avere, al 15’ del secondo tempo, proferito, con atteggiamento provocatorio, una critica irrispettosa al direttore di gara". Oltre alla squalifica, allo svedese è stata inflitta anche un'ammenda di 5 mila euro. 

NIENTE RICORSO - Come riferisce questa mattina il Corriere della Sera, il club di via Aldo Rossi non potrà fare ricorso nonostante i dirigenti milanisti restino convinti che Ibra non abbia offeso Maresca e quindi l'attaccante sarà costretto a saltare il match di domenica contro il Genoa a San Siro (fischio d'inizio alle 12.30). Con l'espulsione diretta, il Giudice Sportivo avrebbe anche potuto dare una sentenza più dura, ma avrebbe "permesso" al Milan di fare ricorso: in quel caso, la società rossonera avrebbe potuto portare prove audio a difesa del suo giocatore, sconfessando magari il direttore di gara. 

DECISIONE ANOMALA - Resta però un grande dubbio su tutta questa vicenda: nel Codice di Giustizia Sportiva, infatti, non si parla di "atteggiamento provocatorio" e di "critica irrispettosa" nei confronti degli arbitri, ma solo di "la condotta ingiuriosa o irriguardosa nei confronti degli ufficiali di gara". Le frasi di Ibra sono quindi rientrare in quest'ultimo caso che comporta appunto una sola giornata di squalifica. In via Aldo Rossi, però, restano convinti di aver subito una decisione piuttosto anomala.