CorSport - Gazidis: "Vogliamo riportare il Milan al top. Gigio? Lo stimo e rispetto la sua scelta"

06.06.2021 08:00 di Salvatore Trovato   Vedi letture
CorSport - Gazidis: "Vogliamo riportare il Milan al top. Gigio? Lo stimo e rispetto la sua scelta"
MilanNews.it
© foto di Alessandro Garofalo/Image Sport

"La vision è molto chiara: riportare il Milan al top". Lo ha dichiarato Ivan Gazidis al Corriere dello Sport. L’amministratore delegato rossonero ha rilasciato una lunga intervista al noto quotidiano romano, nel corso della quale ha affrontato svariati argomenti legati, ovviamente, al mondo Milan.

"Il mercato che vedremo quest’estate - ha aggiunto il manager sudafricano - sarà diverso da tutti quelli che l’hanno preceduto. Il nostro obiettivo è continuare a essere ambiziosi e ottimisti, migliorare la squadra seguendo il giusto cammino e coniugando risultati e stabilità finanziaria. L’attenzione continuerà a essere focalizzata sui giocatori giovani, con alcuni elementi esperti. Adesso la fiducia sta crescendo. Vedere i nostri tifosi sotto gli uffici per esprimerci il loro supporto è stato un segnale estremamente potente".

Non poteva mancare una considerazione sul caso Donnarumma: "Non voglio rivelare i dettagli e non conosco i confini del rapporto tra Gigio e Raiola. Alla fine, ovviamente, la decisione è sempre del calciatore. Quello che posso dire è che Gigio è stato un professionista eccezionale, in ogni singolo giorno, e nell’ultima partita contro l’Atalanta non c’era nessuno più felice di lui per la qualificazione in Champions. Nutro una stima assoluta nei suoi confronti, così come rispetto le sue scelte. Nessun accento negativo. Ha fatto ciò che pensava fosse meglio per lui, e ci sono alcune ragioni dalla sua parte, ma non indico quali". 

Gazidis, inoltre, ha speso parole d’elogio per Maldini e Pioli: "Ho creduto in Paolo fin dal primo momento, sapevo che sarebbe potuto diventare un direttore sportivo top level, ed è proprio ciò che è oggi". Queste, invece, il suo pensiero sul tecnico: "Come Ibra mi ha sorpreso per il suo lato tenero, così Pioli mi ha colpito per il carattere. Mi ha impressionato la forza di Stefano, oltre alla sua sensibilità".