Dieci indizi fanno una prova: senza Ibra c'è vita sul pianeta Milan

27.11.2020 18:00 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Dieci indizi fanno una prova: senza Ibra c'è vita sul pianeta Milan

Se dopo tre o quattro partite privo di Ibrahimovic sarebbe stato prematuro affermare l'indipendenza del Milan dal proprio fuoriclasse, visto l'esiguo numero di gare giocate, ora dopo dieci partite si può dire a gran voce: il Milan non è Ibra-dipendente. O, quantomeno, non è totalmente Ibra-dipendente. Il pareggio ottenuto dà ulteriore autostima e convinzione nei propri mezzi alla squadra di Pioli, ora presa in prestito da Bonera, che ha affrontato con personalità il Lille, uno dei pochi avversari che li aveva messi sotto sul piano del gioco e l'unica a batterli nel post lockdown. Contro la Fiorentina, però, servirà più efficacia in fase offensiva. Contro i viola, oltre naturalmente al proprio leader, mancherà nuovamente anche Leao, obbligando Rebic agli straordinari in un ruolo non suo.

DIECI INDIZI FANNO UNA PROVA - La prima apparizione del Milan senza Zlatan Ibrahimovic risale ad un turno di riposo concessogli da Pioli in Milan-SPAL di Coppa Italia, vinto senza difficoltà per 3-0 dai rossoneri a metà gennaio, quando lo svedese era da poco tornato al Diavolo. Da quel momento, compreso, la gara del Pierre Mauroy, ci sono state altre 9 gare con il Milan privo di Ibra, a fronte di questo score complessivo: sette vittorie e tre pareggi, con nessuna sconfitta. Non solo partite contro avversari abbordabili sulla carta, ma anche gare contro avversari di primo livello, Juventus (0-0) e Roma (2-0). in cui i rossoneri sono usciti imbattuti.

L'INDIPENDENZA DA IBRA - Dieci indizi fanno una prova. Parlare di totale indipendenza del Milan da Ibra, però, sarebbe sbagliato. Il cambiamento a livello di mentalità da parte della squadra ora sembra esserci anche quando Zlatan non è fisicamente presente durante gli allenamenti e le partite. Ibrahimovic sarà assente per qualche partita, ma anche oggi lo svedese ha svolto le terapie a Milanello e il suo recupero procede bene. A metà della prossima settimana, Ibra si sottoporrà ad un controllo medico per verificare a che punto sia la guarigione dalla lesione al flessore del bicipite femorale. Il Milan lo aspetta, ma intanto prosegue nella striscia di risultati positiva senza il proprio capocannoniere.