Donnarumma, Calhanoglu, Kessie, Romagnoli e altri: i contratti in scadenza nel 2021 e 2022

26.03.2021 18:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
Donnarumma, Calhanoglu, Kessie, Romagnoli e altri: i contratti in scadenza nel 2021 e 2022
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Con la sosta per le nazionali puntualmente arrivano vari rumor e indiscrezioni sul futuro di diversi giocatori rossoneri. Il tema dei contratti in scadenza è tra quelli più caldi del momento, con i tifosi in fermento in attesa di capire se diversi rossoneri in scadenza rinnoveranno oppure no. Proviamo a fare il punto della situazione analizzando le situazioni dei giocatori del Milan in scadenza nel 2021 e nel 2022:

SCADENZA 2021

Gianluigi Donnarumma: La trattativa per il rinnovo di contratto di Gigio è letteralmente sulla bocca di tutti. Non potrebbe essere altrimenti, visto che il talentuosissimo portiere classe '99 è a soli tre mesi dalla scadenza del suo contratto che lo lega al Milan. Nonostante la volontà del giocatore sia quella di rimanere in rossonero le sue richieste economiche rimangono altissime, per non dire quasi fuori mercato. Attualmente il portiere di Castellammare di Stabia percepisce uno stipendio di circa 6 milioni di euro netti; l'offerta attuale del Milan è di 8 milioni, bonus compresi, e un contratto di cinque anni. Uno sforzo importantissimo, soprattutto in tempo di Covid. Raiola invece chiede 10 milioni, una clausola rescissoria e un contratto più breve. Il tempo stringe, dal punto di vista economico non è una situazione facile ma la società rossonera si dice fiduciosa.

Hakan Calhanoglu: La richiesta iniziale del turco aveva spiazzato tutti: 7 milioni di euro l'anno, lui che attualmente ne percepisce circa 2,5. La trattativa però è andata avanti, e tra un incontro a Casa Milan tra Stipic (l'agente) e la dirigenza rossonera le parti si sono avvicinate. L'ultima offerta del Milan è di circa 4 milioni più bonus, le richieste sono scese a 5,5. Nelle scorse settimane c'è stato un incontro a Via Aldo Rossi tra il giocatore e i dirigenti per ribadire la duplice volontà di continuare insieme. Nelle prossime settimane ci saranno nuovi incontri, con la possibilità che possano essere risolutori.

Zlatan Ibrahimovic: Ogni volta che Ibra parla di Milan lo fa con parole d'amore. Lo svedese ha ridato nuova vita e forza al Milan, e il Milan ha dato nuova vita allo svedese. Zlatan è pienamente coinvolto nel progetto rossonero e a Milanello, squadra, dirigenti e allenatore, lo adorano. Fuori e dentro il campo fa ancora tanta differenza, un prolungamento di contratto per un altro anno a questo punto sembra davvero solo una formalità.

Mario Mandzukic: Arrivato durante il mercato di gennaio firmando un contratto di sei mesi con opzione per altri dodici, l'avventura rossonera di Mario è stata purtroppo deludente. Tantissimi problemi fisici che praticamente non gli hanno mai fatto vedere il campo. Dopo la sosta delle nazionali potrebbe tornare a disposizione di mister Pioli, ma ad oggi è difficile che possa rinnovare. Visto che comunque mancano diverse partite e Mandzukic avrà l'occasione per dare una mano le valutazioni finali verranno fatte solo al termine della stagione.

Antonio Donnarumma: Terzo portiere dallo stipendio altissimo, un milione di euro netti, ad oggi non si è mai discusso di un suo possibile prolungamento. È probabile che a fine stagione possa salutare.

SCADENZA 2022

Franck Kessie: Nell'ultimo anno la crescita del "Presidente" Franck Kessie è stata esponenziale. Ha trovato la sua dimensione nel 4-2-3-1 di mister Pioli e ha dimostrato di essere un giocatore di livello altissimo. La dirigenza rossonera si è attivata da mesi per parlare del rinnovo dell'ivoriano, e proprio ieri è andato in scena a Casa Milan un incontro con il suo agente Atangana. Il centrocampista ha ribadito che la sua priorità è il Milan, i rossoneri hanno alzato l'offerta a circa 3,5 milioni netti all'anno. C'è ancora distanza con le richieste di Franck, ma c'è sicuramente tempo e soprattutto la volontà di continuare insieme.

Davide Calabria: Per il terzino rossonero questa è stata la stagione della rinascita. Dopo le critiche, spesso ingenerose, dell'anno scorso, Davide ha lavorato duramente per alzare l'asticella del proprio rendimento. È diventato uno degli uomini più utilizzati da mister Pioli, sicuro in difesa e spesso efficace in attacco. Attualmente prende circa un milione l'anno, la sua richiesta si avvicina a 2 milioni l'anno. Non si è ancora entrati nel vivo delle trattative ma dirigenza e allenatore sono soddisfatti del classe '96 e lui è orgoglioso di giocare nel Milan.

Alessio Romagnoli: Ad oggi non si è ancora entrati nella fase calda della trattativa, complice anche il rendimento altalenante del capitano durante la stagione. È un discorso rimandato all'estate, con la società che ovviamente farà le dovute valutazioni se la richiesta del difensore dovrebbe risultare troppo alta.

SImon Kjaer: Dirigenza e allenatore sono estremamente soddisfatti del danese. Grandissimo professionista, ottimo esempio per i compagni e leader dentro e fuori il terreno di gioco. Il discorso per un eventuale rinnovo verrà affrontato il prossimo anno, anche per valutare le condizioni fisiche dell'esperto difensore centrale.