Gattuso a Sky: "Non voglio sentire la parola "io" ma "noi", Calhanoglu è sfortunato. Bakayoko e Biglia? Sfida da vincere"

10.02.2019 23:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Gattuso a Sky: "Non voglio sentire la parola "io" ma "noi", Calhanoglu è sfortunato. Bakayoko e Biglia? Sfida da vincere"

Rino Gattuso è stato intervistato da Sky Sport nel postpartita di San Siro.

Su Rodriguez: "E' un giocatore che dà grande affidabilità dal punto di vista tecnico. Sale di più rispetto all'anno scorso".

Sulla prestazione: "Siamo stati bravi oggi, abbiamo espresso un buon calcio, non mi è piaciuto l'atteggiamento delle mezz'ale nel primo tempo, non riuscivamo a prendere campo, la squadra mi è piaciuta, dobbiamo fare bene tutte e due le fasi, a tratti siamo stati fortunati ma è stata una buona partita".

Sulla squadra: "Non voglio sentire la parola io, ma noi. Dobbiamo mettere al primo posto la squadra. Dobbiamo arrivare alle ultime sei/sette partite e giocarci qualcosa di importante".

Su Calhanoglu: "Mi aspetto molto di più in fase di qualità da Calhanoglu, ha balistica, è stato sfortunato oggi. Bisogna vedere anche i chilometri che macina, da quando è arrivato Paquetà si cercano, riescono a fraseggiare. Forse l'anno scorso ha abituato troppo bene i tifosi negli ultimi mesi, non è un vero attaccante esterno, riesce a fare tutte e due le fasi con grande qualità".

Sul gioco: "Dobbiamo pensare alle due fasi, non possiamo pensare di tenere 4/5 giocatori che non lavorano e giocano solo la palla. In questo mese abbiamo cominciato a palleggiare e sono contento".

Su Bakayoko e il ritorno di Biglia: "E' un problema ma lo risolviamo. Bakayoko è un vertice basso atipico, interpreta questo ruolo dandoci superiorità numerica. E' migliorato tantissimo. Vediamo se riusciamo a vincere anche questa sfida. Credo possa giocare da vertice basso o in un centrocampo a due, vediamo se riusciremo a farlo giocare anche da mezz'ala se ce ne sarà bisogno".