Gazzetta - Furia Milan dopo i fatti di San Siro: il club rossonero prepara una protesta formale all'Uefa

30.09.2021 08:00 di Salvatore Trovato   vedi letture
Gazzetta - Furia Milan dopo i fatti di San Siro: il club rossonero prepara una protesta formale all'Uefa
MilanNews.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

"Avevo invitato anche gli arbitri, ma non li vedo". Gordon Singer, presente ieri a un evento organizzato da Fondazione Milan, ha scelto la strada dell’ironia dopo il clamoroso scippo subito nella sfida di Champions contro l’Atletico Madrid. Il presidente Scaroni, invece, ha volutamente dribblato l’argomento: "Non parlo mai degli arbitri". Insomma, il club sembra aver preso la questione con filosofia, ma fino a un certo punto.

PROTESTA - Come riporta La Gazzetta dello Sport, infatti, il Milan si sente chiaramente penalizzato dall’arbitraggio di Cakir e ha intenzione di inoltrare una protesta formale alla Uefa. È un modo per non far passare sotto traccia l’accaduto. La disastrosa direzione di gara del fischietto turco, infatti, ha complicato tremendamente il cammino dei rossoneri in Champions League, senza contare il danno economico causato. In ballo, infatti, oltre agli introiti di una potenziale promozione agli ottavi, ci sono anche i soldi che porta ogni singolo punto guadagnato nella fase a gironi.

STOP CAKIR - Il Milan, dunque, vuole andare fino in fondo per evitare che certe spiacevoli situazioni possano verificarsi nuovamente in futuro. I fatti di San Siro sono gravi (con il Var determinati errori non sono giustificabili) e la questione non può certo risolversi con un semplice rimprovero a Cakir, il quale ora rischia uno stop da parte dell’Uefa.