Gazzetta - Le classifiche di Pioli: varie tabelle sui muri di Milanello per capire da dove si è partiti

20.10.2020 08:03 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Gazzetta - Le classifiche di Pioli: varie tabelle sui muri di Milanello per capire da dove si è partiti

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quel 20 ottobre 2019. Era una domenica di campionato come tante e il primissimo Milan di Pioli, beffato da un gol al 92esimo di Calderoni, non riuscì a superare il Lecce di fronte al pubblico di San Siro (2-2 il risultato finale). Dodici mesi dopo è cambiato tutto: i rossoneri sono in testa al campionato e imbattuti ormai da mesi.

2020 DA URLO - Una cavalcata esaltante, quella di Ibra e compagni, condotta magistralmente da un allenatore - Stefano Pioli, appunto! - che ha saputo conquistare prima il gruppo, poi la dirigenza e i tifosi. L’altra sera, dopo la vittoria nel derby, ha spiegato che nello spogliatoio di Milanello è appesa una classifica particolare. Si tratta, come riporta La Gazzetta dello Sport, di un foglio che cambia contenuti ogni settimana (in base a ciò che il mister sceglie di mettere in risalto), ma che prevede anche una parte fissa, ovvero la graduatoria del 2020, che vede il Milan primo con 57 punti davanti ad Atalanta (56) e Juve (49).

NUMERI IMPORTANTI - Pioli non vuole esaltare l'ambiente né tantomeno vantarsi del suo lavoro. L’intento è ricordare ai giocatori da dove sono partiti e che cosa sono riusciti a fare. Dicevamo della parte "variabile". È una sorta di focus su cosa va e non va (tiri, contrasti, occasioni create ecc). In questo anno solare il Milan domina in tante classifiche (media punti, numero di vittorie, gol subiti e clean sheet), ma la strada è ancora lunga e Pioli non ha intenzione di mollare la presa. Ora l’imperativo è tenere altissima la soglia d’attenzione.