Gazzetta - Milan all'inferno: Elliott mette sotto esame la dirigenza rossonera

23.12.2019 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Gazzetta - Milan all'inferno: Elliott mette sotto esame la dirigenza rossonera

Una disfatta del genere non può non lasciare il segno: dopo quattro risultati positivi di fila, la sconfitta di ieri per 5-0 in casa dell'Atalanta ha riportato nel baratro il Milan che torna così all'inferno dopo aver visto per qualche settimana la luca in fondo al tunnel. Un crollo verticale sia della squadra che della società, dove ogni reparto va nella propria direzione. Nel mirino di Elliott, come riporta questa mattina La Gazzetta dello Sport, è finita in modo particolare la dirigenza milanista. 

FURIA ELLIOTT - Le parole di Boban nel post-partita sul prossimo mercato ("Cercheremo di fare il nostro meglio rispetto a quello che potremo fare e che ci permetteranno di fare") non hanno fatto piacere al fondo americano, che anzi si è infuriato sentendo queste dichiarazioni. L'ultima campagna acquisti estiva è stata insufficiente (si salva solo Theo Hernandez) e per questo sotto esame finisce tutta la squadra dei dirigenti rossoneri, in particolare gli uomini mercato. Anche l'ad Gazidis, che come vertice massimo dovrebbe far sì che tutto funzioni, non è comunque esente da responsabilità. 

SOLDI SPESI MALE - Nonostante i paletti dell'UEFA per il Fair Play Finanziario, Elliott ha speso 160 milioni per finanziare i mercati e tanti altri soldi per rinnovare lo staff tecnico. Il fondo americano è quindi convinto di aver messo a disposizioni risorse importanti per rinforzare la squadra, il problema piuttosto è come sono state spese queste risorse. Da un momento così negativo, si può uscire solo tutti insieme, ma in questo momento il Milan sembra essere un club tutt'altro che unito e compatto.