Gazzetta - Milan, dopo la finale di Champions arriva Origi: farà staffetta con Giroud

28.05.2022 12:00 di Pietro Andrigo Twitter:    vedi letture
Gazzetta - Milan, dopo la finale di Champions arriva Origi: farà staffetta con Giroud
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Testa e gambe, come è giusto che sia, sono rivolte a Parigi e alla sfida di questa sera ma da lunedì l'attenzione di Divock Origi sarà solo sul Milan. L'attaccante belga, impegnato questa sera contro il Real Madrid, è prossimo a vestire la maglia del Milan e l'iter prevederà le classiche Prima la finale visite mediche seguite dalla firma del contratto. Il belga cerca spazio e lo vuole trovare al Milan dove si diletterà in una staffetta con Giroud. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, manca poco o nulla all’arrivo del belga a Milano: le ultime formalità e i documenti da firmare.

IL RUOLO DI ORIGI - L'attaccante belga, per nomea e per fatti dimostrati, viene riconosciuto da tutti come l'uomo dai gol pesantissimi. L'ex Liverpool andrà a rinforzare un reparto composto da Giroud, un altro uomo da momenti decisivi e dalla stella Rafa Leao oltre che dalla leggenda Ibrahimovic che a quasi 41 anni si è sottoposto a un nuovo intervento al ginocchio. 27 anni, in scadenza di contratto, il Milan ha deciso di puntare su Origi per rinforzare l'attacco con un'occasione. In questa annata, la sua ultima al Liverpool, ha segnato sei gol e quattro assist in 18 partite, solo 5 da titolare restando fuori per infortunio per parecchio tempo. Il Milan, quindi, è una sfida e Pioli è pronto a rigenerare un altro giocatore dalle grande potenzialità. Jurgen Klopp lo ha salutato con affetto a testimoniare l'importanza che il giocatore ha ricoperto per il gruppo e la squadra dei Reds: «Mi aspetto che Divock riceva un addio speciale. Per me sarà sempre una leggenda del Liverpool ed è stata una gioia lavorare con lui». 

OCCASIONE DI RISCATTO - Per Origi, 27 primavere sulle spalle, il Milan rappresenta un'occasione di riscatto. Nazionale belga, viene relegato da tempo in panchina da Lukaku ma a Euro 2016 era considerato una grande promessa. Nel mezzo diversi gol decisivi ma poco spazio che, possibilmente, troverà al Milan. I rossoneri si rinforzare con un attaccante che ha già esperienza internazionale ma è ancora giovane. In questa stagione ha affrontato due volte il Milan nel girone di Champions risultando tra i migliori in campo: all’andata, infatti, ha servito un assist a Salah mentre al ritorno ha segnato a San Siro. Il Milan, come ricorda la Gazzetta, ha una buona tradizione con quelli che lo hanno messo in difficoltà. Chissà quindi, che questa abitudine non si rinnovi anche con Origi.