Gazzetta - Milan, Veretout primo nome della lista ma la Fiorentina dice no alle contropartite rossonere

03.07.2019 07:54 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
Gazzetta - Milan, Veretout primo nome della lista ma la Fiorentina dice no alle contropartite rossonere

Il Milan punta forte su Jordan Veretout e per questo ieri pomeriggio c'è stato un incontro con la Fiorentina in un hotel di lusso in centro a Milano: all'uscita nessuno dei protagonisti del vertice (Paolo Maldini e Frederic Massara da una parte e Pradé e Barone dall'altra) ha voluto parlare, ma qualcosa è filtrato da questo summit e cioè la volontà dei rossoneri di arrivare al centrocampista francese e l'intenzione dei viola di voler impostare una trattativa senza contropartite.

AFFARE DIFFICILE - A riferirlo è questa mattina della Gazzetta dello Sport che spiega che è la terza volta che Maldini si muove in prima persona dopo il viaggio a Madrid con Boban per avviare i contatti con il Real per Ceballos e l'incontro a Ibiza per chiudere Theo Hernandez. L'operazione Veretout resta piuttosto complicata, ma ormai il Milan sembra aver fatto la sua scelta: il francese della Fiorentina è la priorità come mezzala e quindi il club di via Aldo Rossi ci proverà fino alla fine. I rossoneri hanno confermato anche ieri alla dirigenza viola di voler inserire della contropartite e i nomi messi sul tavolo sono quelli di Cutrone, Laxalt, Borini e Biglia. 

NO CONTROPARTITE - Il Milan vuole Veretout a tutti i costi e per questo anche l'offerta di contratto al francese è molto importante: per lui è infatti pronto un quadriennale da due milioni e mezzo a stagione. Per il club milanista non sarà però facile convincere la Fiorentina a cederlo: i viola continuano a chiedere 25 milioni di euro e al momento hanno detto no alle contropartite proposte dai rossoneri. Le parti continueranno a lavorare, ma la società gigliata tiene aperte anche altre strade, tanto che prima del week-end incontreranno anche la Roma (oggi) e il Napoli.