Gazzetta - Troppi infortuni e gioco meno fluido: il Milan ha smesso di volare

20.12.2021 12:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Gazzetta - Troppi infortuni e gioco meno fluido: il Milan ha smesso di volare
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

La sconfitta di ieri contro il Napoli a San Siro ha confermato che il Milan sta vivendo un momento complicato, nel quale mancano sia le prestazioni che soprattutto i risultati. Dopo un inizio di stagione praticamente perfetto, la squadra di Pioli ha avuto un netto calo di rendimento, come testimoniato anche dai tanti punti persi nei confronti per esempio dell'Inter capolista: dopo il derby del 7 novembre, il Diavolo era avanti di 7 punti, ora è indietro di quattro lunghezze. 

CALO INASPETTATO - Come riporta stamattina La Gazzetta dello Sport, in praticamente un mese e mezzo il Milan ha fatto 11 punti in meno rispetto ai nerazzurri. E' vero che il campionato è ancora lungo, ma questo rallentamento dei rossoneri è stato tanto improvviso quanto inaspettato. E come mai il Diavolo ha avuto questo calo? Ovviamente le cause sono diverse, a partire dal grave infortunio di Simon Kjaer, leader e giocatore fondamentale per la squadra di Pioli. Dal suo infortunio in poi contro il Genoa, la squadra di Pioli ha vinto una sola partita, a San Siro contro la Salernitana ultima in classifica. 

INFORTUNI E GIOCO - Oltre a quella di Kjaer, il Milan è condizionato da tanti altri infortuni che stanno tenendo fuori diversi perni della formazione milanista come Calabria, Rebic e Leao. Ieri a questi si è aggiunto anche Theo Hernandez, che Pioli spera di recuperare almeno per Empoli. Giocando sempre gli stessi, nelle ultime settimane si è vista una squadra stanca, che non va più a mille all'ora come ad inizio campionato e che gioca sotto ritmo. Gli infortuni si sono concentrati soprattutto in attacco e non può essere un caso che in questo momento della stagione il Milan stia tirando pochissimo in porta.