Giroud recuperato, il Milan rispolvera l'artiglieria pesante. E Ibra...

08.10.2021 20:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Giroud recuperato, il Milan rispolvera l'artiglieria pesante. E Ibra...
MilanNews.it
© foto di Image Sport

Olivier Giroud torna a lavorare in gruppo ed è completamente recuperato. Il francese, che aveva iniziato alla grande la sua prima stagione in rossonero, durante la scorsa sosta per le nazionali era stato fermato dal Covid. Più di una settimana di positività che ha avuto delle ripercussioni sulla sua forma fisica, in quel momento strepitosa. I problemi però non sono finiti lì: buttato nella mischia nel finale di Anfield, l'esperta punta francese aveva subito una botta alla schiena che gli ha causato una lombalgia. Olivier è stato quindi a disposizione ad intermittenza, risultando in sofferenza quando schierato in campo. Pioli aveva anticipato che sarebbe tornato dopo questa sosta internazionale e così sarà. L'ex Chelsea oggi è tornato ad allenarsi con il resto della squadra, le sue condizioni sono migliorate, e ora ha disposizione una settimana piena per arrivare al meglio al match casalingo contro il Verona della prossima settimana. 

ARTIGLIERIA PESANTE - Durante l'assenza del numero 9 rossonero Ante Rebic si è rivelato un degno sostituto. Già impiegato nella posizione di attaccante centrale anche la scorsa stagione, ma senza mai convincere del tutto, quest'anno il croato è stata l'arma in più del Milan. Gol, assist e tanto, tantissimo lavoro sporco: pressing, ripiegamenti e sportellate con i difensori. La squadra, che con due totem come Giroud e Ibra attaccherebbe in modo diverso, si è adattata: la manovra è diventata imprevedibile e veloce, con Ante che svariava su tutto il fronte dell'attacco per favorire l'inserimento dei compagni. Con il ritorno di Olivier mister Pioli avrà a disposizione ancora più possibilità. Giroud riempie sicuramente di più l'area di rigore, i suoi movimenti possono mettere in apprensione l'intera retroguardia avversaria ed è sicuramente più abile ed efficace nel gioco aereo. Il dinamismo non è ovviamente il suo punto forte, ma anche lui è molto bravo nel gioco di sponda. Unire una torre del genere al meraviglioso gioco con i piedi di Mike Maignan, i suoi lanci lunghi in questo avvio di stagione hanno davvero sorpreso tutti, potrebbe creare situazioni di gioco davvero molto interessanti.

IN ATTESA DI ZLATAN - La squadra e mister Pioli attendono poi Ibra: lo svedese sta meglio, sta recuperando dal problema al polpaccio (come specificato da Paolo Maldini nel pre partita di Atalanta-Milan), e lavora duro per tornare a disposizione il prima possibile. Rispetto a Giroud le tempistiche saranno un po' più dilatate, ma col suo ritorno offrirà ancora più ampiezza e soluzioni all'attacco rossonero. Zlatan può fungere sia da accentratore e sia da regista offensivo: ama entrare ed uscire fuori dall'area a suo piacimento. Bisognerà aspettare ancora qualche settimana, poi il Milan potrà finalmente avere il suo reparto offensivo al completo. Fino ad oggi comunque il lavoro di Pioli e dei giocatori è stato egregio, ma il ritorno di due campioni del genere non potrà che fare bene alla squadra.