Ibra-Giroud per ora solo a partita in corso: per vederli titolari devono essere entrambi al 100%

21.10.2021 20:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Ibra-Giroud per ora solo a partita in corso: per vederli titolari devono essere entrambi al 100%
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Quando si parla di Zlatan Ibrahimovic e di Olivier Giroud c'è grande curiosità per vederli in campo insieme. Sabato scorso contro il Verona, Stefano Pioli li ha fatti giocare uno al fianco dell'altro per qualche minuto nella ripresa, poi, appena è arrivato il gol del 3-2, ha tolto il francese. Per vederli insieme dall'inizio o comunque con un minutaggio maggiore, servirà però ancora un po' di pazienza, vale a dire fino a quando i due non staranno meglio dal punto di vista fisico. 

LE PAROLE DI PIOLI - Lo stesso Pioli aveva spiegato bene la situazione su Ibra e Giroud ad inizio settembre: "Ibrahimovic e Giroud sono due grandi giocatori, con caratteristiche diverse. Olivier ci da un punto di riferimento per la profondità e la presenza in area, Zlatan ormai è un regista offensivo, gli piace toccare più palloni e non stare fermo dentro l'area. Credo che quando saranno tutti e due al 100%, mi auguro presto, si possa provare a farli giocare insieme". Quindi la volontà e la voglia di schierarli insieme ci sono, ma c'è bisogno che i due, tormentati da diversi problemi fisici in questo avvio di stagione, siano al 100% della forma, altrimenti il rischio è che la squadra sia poco aiutata in fase difensiva e quindi vada in difficoltà.

INDIETRO DI CONDIZIONE - Al momento nè uno nè l'altro purtroppo sono al top: Giroud è certamente quello più avanti di condizione, mentre servirà ancora un po' di tempo per rivedere il vero Ibrahimovic dopo il lungo stop prima per l'infortunio al ginocchio e poi per l’infiammazione al tendine d'Achille. La sensazione dunque è che, almeno per il momento, Pioli si affiderà a loro due insieme solo a partita in corso e in caso di necessità, come per esempio è successo contro il Verona. Per vedere entrambi nella formazione titolare ci vorrà invece più tempo.