Ibra prova ad esserci contro lo Shamrock: ma il sostituto è già pronto

13.09.2020 20:00 di Gianluigi Torre Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ibra prova ad esserci contro lo Shamrock: ma il sostituto è già pronto

Mancano solo quattro giorni e la stagione del Milan ripartirà ufficialmente con il primo impegno nei preliminari di Europa League contro lo Shamrock Rovers a Dublino: sarà una partita in gara unica, e in caso di vittoria i rossoneri saranno poi impegnati in una partita casalinga. Un avversario, sulla carta, sicuramente inferiore, ma con cui bisogna far particolare attenzione, siccome gli irlandesi sono molto più avanti atleticamente e con metà campionato alla spalle. Lo Shamrock, infatti, arriva da 3 vittorie, l'ultima per 3-0 contro il Cork, e due pareggi tra campionato e coppe. 

DUBBIO ZLATAN - Il punto di domanda più grande tra i rossoneri riguarda proprio Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese, dopo esser partito titolare nelle prime due amichevoli contro Novara (4-2) e Monza (4-1), si è assentato nelle due sfide successive contro Vicenza (5-1) e Brescia (3-1) perché sta recuperando da un trauma contusivo alla gamba destra. Il numero 11 rossonero sta provando comunque a recuperare per la partita di giovedì contro lo Shamrock Rovers e dovrebbe essere in campo in Irlanda. 

COLOMBO E' PRONTO - Nel caso Zlatan Ibrahimovic non dovesse recuperare dal trauma contusivo (ribadiamo, sensazioni positive) Lorenzo Colombo si candida per un posto da titolare nel 4-2-3-1 di mister Pioli. L’attaccante classe 2002 ha dimostrato di essere un ottimo prospetto, e con i tre gol segnati rispettivamente a Monza, Vicenza e Brescia, Lorenzo Colombo guida, assieme a Samu Castillejo (autore di una doppietta contro il Vicenza e di una rete contro il Brescia), la classifica marcatori del Milan nelle amichevoli precampionato.

LA FORMAZIONE - La formazione titolare è fatta per nove undicesimi. Un punto di domanda riguarda Ibrahimovic, assente nelle ultime due amichevoli giocate dai rossoneri. Le sensazioni, comunque, sono positive e c'è da credere che lo svedese sarà regolarmente in campo. L’altro dubbio è su chi prenderà il posto a sinistra dello squalificati Rebic. Pioli ha provato diversi uomini in queste uscite: il più convincente è stato Daniel Maldini, ma è probabile che alla fine il tecnico opti per un giocatore con maggiore esperienza.