Il Milan e la dipendenza da Ibra: i rossoneri hanno un disperato bisogno del loro leader

23.04.2021 14:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Il Milan e la dipendenza da Ibra: i rossoneri hanno un disperato bisogno del loro leader
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

In questa stagione, si è parlato spesso della dipendenza del Milan da Zlatan Ibrahimovic: in più occasioni, la squadra rossonera ha dimostrato di poter fare bene anche senza lo svedese, ma in questo momento decisivo della stagione è evidente di quanto il Diavolo abbia bisogno del suo leader che ieri ha ufficialmente rinnovato il suo contratto fino al 30 giugno 2022. 

L'ASSENZA DI IBRA - Ibra è attualmente alle prese con un problema muscolare che non gli ha permesso di scendere in campo mercoledì contro il Sassuolo, una partita in cui si è sentita parecchio la sua assenza: al di là del lato tecnico, al Milan sarebbe servita come l'oro la personalità, l'esperienza e la capacità di trascinare dello svedese. Con i se e con i ma, si sa, non si va da nessuna parte, ma non è un'eresia pensare che con Zlatan in campo forse la rimonta dei neroverdi non sarebbe arrivata. 

TRASCINATORE - Tutti i suoi compagni di squadra hanno dichiarato più volte che Ibra è fondamentale per il Milan e non solo dal punto di vista tecnico: con la sua personalità, è uno che fa tenere sempre alta l'attenzione e che fa alzare l'asticella a tutta la squadra, caratteristiche che contro il Sassuolo sarebbero servite parecchio al gruppo di Pioli. La sua presenza a Roma, in un match che potrebbe essere davvero uno spartiacque della stagione milanista, è purtroppo ancora in forte dubbio. La speranza a Milanello è che possa in ogni caso recuperare il prima possibile perché nel momento decisivo del campionato, in cui il Diavolo si sta giocando un posto nella prossima Champions League, il Milan ha un disperato bisogno del suo totem.